Massoneria, Licio Gelli: "La P3 non è paragonabile con la P2"

Massoneria, Licio Gelli: "La P3 non è paragonabile con la P2"

Massoneria, Licio Gelli: "La P3 non è paragonabile con la P2"

Torna a parlare Licio Gelli, fondatore e capo della più famosa loggia massonica italiana, la P2. In una intervista rilasciata all'Unione Sarda di cui vengono anticipati alcuni stralci, il "venerabile" parla della P3 e del paragone che era stato fatto non appena emerse lo scandalo con la ‘sua' P2.

 

"Come si fa a paragonare un'associazione massonica, e dunque seria, com'era la P2 a un sodalizio tra affaristi, finalizzato solo a fare soldi?", si chiede Gelli nell'intervista.

 

"Noi potevamo contare su sei ministri, un'ottantina di generali, il mondo dell'economia e dell'editoria - ricorda con orgoglio il fondatore della P2 -. Tutti legati da un'idealità: fare il bene del Paese e cercare di regalargli istituzioni più forti. Eravamo legati dall'anti-comunismo, non dalla voglia di fare affari. Carboni? Mai conosciuto". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -