Matrimonio in crisi, rischia il permesso di soggiorno

Matrimonio in crisi, rischia il permesso di soggiorno

CESENA – Sposato con una cittadina italiana, è stato ritenuto clandestino perché non convive da diverso tempo con la coniuge. Il giudice del tribunale di Cesena, Barbara De Virgiliis, ha condannato ad un anno di reclusione un albanese di 31 anni, Arben Camai, da tempo residente in Italia dove vi è rimasto sebbene fosse stato colpito in passato da un decreto di espulsione. Nel 2004 si sposò con una giovane cesenaticense, ma il matrimonio è in crisi da oltre un anno.


L’uomo, essendo regolarmente sposato con la ragazza italiana, pensava di non correre più il rischio di espulsione. Ma martedì, nel corso di un controllo dei Carabinieri di Cesenatico, è stato arrestato poiché risultato al terminale non in regola con il permesso di soggiorno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pubblico ministero Massimo Maggiori, dopo esser venuto a conoscenza della crisi coniugale, ha chiesto la condanna per il 31enne. Ed il giudice, con una sentenza inattesa, ha inflitto una pena di un anno di reclusione alla quale seguirà l’espulsione. Probabilmente l’avvocato difensore dell’imputato, Sonia Giulianelli, potrebbe ricorrere in appello.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -