Maturità 2011, il sindaco Matteucci scrive agli studenti: ''Siete l'Italia migliore''

Maturità 2011, il sindaco Matteucci scrive agli studenti: ''Siete l'Italia migliore''

RAVENNA - Il sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci ha scritto gli studenti che da mercoledì saranno impegnati negli esami di maturità. "Carissimi ragazzi, mercoledì prossimo  vi attende una delle prove più importanti della vostra vita, e non solo scolastica.  Mercoledì infatti  cominceranno gli esami di maturità.  Questa prova, come ho  già detto in diverse occasioni,  è un momento cruciale  perché chiude un ciclo di studi e apre la stagione delle  grandi scelte.  Dopo questo esame deciderete se iscrivervi all'università o cercare un vostro spazio nel mondo del lavoro.  Sono entrambe scelte impegnative, perché da queste dipenderà il vostro futuro.   In entrambi i casi vi aspetta un percorso importante e in salita.  Non so se nei giorni scorsi, presi  come siete dalla preparazione dell'esame, avete avuto possibilità di leggere le polemiche che hanno accompagnato la nomina nella mia  Giunta di due Assessore che hanno appena una manciata di anni in più di voi.  O se avete seguito il dibattito, che si è svolto anche su facebook,   conseguente ad  un'affermazione davvero molto infelice  del  Ministro della Funzione pubblica  nei confronti di un  gruppo di precari che sono stati definiti la parte peggiore dell'Italia. Io non la penso affatto così: è  proprio a questa generazione dei  mille euro al mese  e ai giovani che è legato il futuro di rinascita del nostro Paese. Sui  giovani si dicono tante cose. E non tutte, come dimostra appunto quello che è accaduto in questi giorni,  sono cose belle. La colpa non è certo la vostra, ma dei sandroni della mia età che  si riempiono di la bocca di parole come ricambio, novità, efficienza, ma non muovono in dito per fare in modo che la società cambi passo. Sono i sandroni della mia età che non vogliono farsi da parte il vero problema dell'Italia.  Nel vostro percorso di studio e di lavoro  ci saranno  barriere da superare e luoghi comuni da confutare.  La prova che vi apprestate a sostenere  è una  tappa importante di quel percorso che vi porterà a costruire, un po' alla volta,  la vostra vita di adulti. Carissimi ragazzi, un immenso in bocca al lupo: non abbiate paura di seguire le vostre passioni e il vostro talento.  Sono sicuro che voi ce la farete, perché voi siete l'Italia migliore".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -