Maturità 2011, seconda prova: per il Classico c'è Seneca

Maturità 2011, seconda prova: per il Classico c'è Seneca

Maturità 2011, seconda prova: per il Classico c'è Seneca

Seconda giornata di prove scritte per gli studenti alle prese con la Maturità 2011. C'era particolare attesa per la versione di latino per i maturandi del Classico dopo che mercoledì era comparso sul web un testo di Seneca. Il Ministero della Pubblica Istruzione si è subito affrettato a chiarire che la presunta traccia era "assolutamente falsa" e frutto "di invenzioni che si ripetono identifichi ogni anno, prive di qualsiasi fondamento". Alla fine è comunque Seneca l'autore scelto.

 

Il brano da tradurre è "Lettera a Lucillo, lettera 74: 'Il vero bene è la virtù". A pochi minuti dall'apertura delle buste sul web sono subito comparse le traduzioni del testo. L'indiscrezione è comparsa sul portale dedicato alla scuola, Studenti.it, già alle 8.25. I liceali dello Scientifico si sono cimentati in uno studio di funzioni.

 

Per quanto concerne la prova d'informatica è stato chiesto al candidato di analizzare le caratteristiche di web 2.0 e la creazione di un database riguardante un parco ambientale. I ragazzi dell'istituto tecnico di grafica pubblicitaria invece sono stati chiamati a realizzare una campagna per un museo delle arti del centro Italia. Linee fondamentali del metodo montessoriano è l'argomento scelto per il liceo Pedagogico.

 

Per gli studenti di Ragioneria, "effetti della crisi, redigere uno stato patrimoniale e il conto economico del bilancio". I maturandi di Geometri sono stati chiamati alla progettazione di un muro di sostegno per terrazze di parco pubblico in zona non sismica. Per il Linguistico francese è uscito un tema su Fukushima e le centrali nucleari, mentre per l'analisi del testo una delle tre tracce è un brano tratto da Le Rocher de Tanios.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -