Maturità 2011, Warhol il più scelto. Ora tutti concentrati sulla seconda prova

Maturità 2011, Warhol il più scelto. Ora tutti concentrati sulla seconda prova

Maturità 2011, Warhol il più scelto. Ora tutti concentrati sulla seconda prova

Chiuso il capitolo tema, la preoccupazione degli studenti è ora per tutta la seconda prova scritta, differente per gli indirizzi di studi e i licei. Le materie scelte sono già di dominio pubblico da diversi mesi e le principali riguardano latino al liceo classico, matematica allo scientifico e, come prevedibile, al liceo linguistico una lingua straniera. E dal toto-traccia si è passati al toto-versione per i maturandi del classico: Cicerone, Seneca e Tacito sono i più citati.

 

Intanto gli studenti si sono dati appuntamento sul web per scambiare opinioni sulla prima giornata di prove. I cinquecentomila alunni delle scuole superiori hanno dovuto fare i conti con Ungaretti, Fermi e Hobsbawm, ma la maggior parte di loro, ha scelto di parlare di alimentazione e della fama effimera. Al ministero della Pubblica Istruzione hanno preferito battere la strada dell'argomento "conosciuto ma non scontato, vicino alle corde dei ragazzi".

 

Delusi coloro che si erano preparati sull'Unità d'Italia, energia nuclearem beatificazione del Papa, internet, privacy e guerra in Libia. Il toto-tema insomma ha fallito. Solo su Ungaretti qualcuno ha azzeccatola possibile uscita inserendolo fra i papabili. Grande soddisfazione, in particolare, per il la traccia d'attualità sulla frase di Warhol.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -