Meldola, al teatro Dragoni "Don Chisciotte" con Lello Arena

Meldola, al teatro Dragoni "Don Chisciotte" con Lello Arena

MELDOLA - Ultimo appuntamento, lunedì 4 aprile alle ore 21, con la Stagione di Prosa 2010/11 del Teatro Dragoni di Meldola. A chiudere la rassegna sarà un vero e proprio classico, Don Chisciotte, scritto da Ruggero Cappuccio e liberamente tratto dall'omonima opera di Miguel De Cervantes. Contrariamente a quanto precedentemente comunicato, la pièce non sarà interpretata da Roberto Herlitzka, vittima di un piccolo infortunio nelle settimane scorse. Protagonisti dello spettacolo saranno l'amatissimo Lello Arena e Claudio Di Palma (che sostituisce Herlitzka), attore di vaglia di numerosissimi ed importanti allestimenti teatrali. La regia è di Nadia Baldi.

Nella versione scenica prodotta da Teatro Segreto, Don Chisciotte è un uomo appassionato di letteratura epica che vive in una profonda solitudine. Emarginato da una società che lo respinge quotidianamente, perde contatto con il mondo reale, attivando una crescente energia visionaria che lo porterà a dialogare con i fantasmi della classicità.
L'apparizione di un singolare personaggio che Don Chisciotte trasforma nel suo Salvo Panza, innesca il tentativo di riportare il professore entro i confini di una ritualità sociale, cosiddetta normale. Il protagonista posseduto dall'anima immortale dell'hidalgo de la Mancha, continua, però ad alterare la relazione tra passato e presente, inseguendo una visione disperata e poetica dell'esistenza. Il fragilissimo eroe cerca un'ipotetica Dulcinea, che nel suo desiderio si configura come definitivo incontro di salvezza e di pace.
Il testo di Ruggero Cappuccio, si concentra sul conflitto tra modernità efferata e umanità poetica, sulla solitudine, l'illusione, l'alienazione nel lirismo di una realtà che non è più o che non è mai stata, ma vive fresca nella memoria come ricordo presente. La regia di Nadia Baldi si attesta sui confini immutabili, ma non per questo facilmente rintracciabili, quelli che da millenni vivono invariati nel cuore degli uomini. La messinscena, nell'interpretazione di Claudio Di Palma e Lello Arena, utilizza una delicata indagine interiore a specchio per svelare il rapporto tra dolore e bellezza.

Biglietti: da 8 a 19 €. Prevendita: sabato 2 aprile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -