MELDOLA - Bartolini (An): ''Quella cava è pericolosa''

MELDOLA - Bartolini (An): ''Quella cava è pericolosa''

MELDOLA (FC) – Il capogruppo di Alleanza nazionale in Regione, Luca Bartolini, è intervenuto con un'interrogazione sui problemi di salute dei cittadini, di sicurezza stradale ed ambientali derivanti dall'attività della Cava di 'Dà Baccagli San Colombiano, nel comune di Cedola, "gestita da una delle più influenti cooperative aderenti alla Lega Coop della Provincia di Forlì-Cesena".


L'attività della cava in questione, rileva il consigliere, dopo il potenziamento dell'impianto di frantumazione "incautamente" autorizzato circa un anno fa, è oggetto di numerose lamentele da parte dei cittadini residenti nelle zone limitrofe, preoccupati per la loro incolumità psicofisica. In proposito, Bartolini riferisce che L'Arpa, con due distinti sopralluoghi del luglio e del dicembre 2006, ha riscontrato che la cava supera di gran lunga la soglia del rumore prevista per legge.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vi sono poi anche problemi di sicurezza stradale che l'ampliamento dell'impianto ha determinato, aggiunge l'esponente di an, riferendosi all'aumento del traffico pesante, in entrata e in uscita dalla cava, su una strada, una delle più pericolose della regione, che, non essendo stata costruita per un traffico di tali dimensioni, presenta gravi rischi a causa degli spazi di manovra limitati. Infine, il consigliere segnala che le forti vibrazioni provocate dai nuovi impianti di frantumazione sembra stiano causando crepe nelle abitazioni adiacenti.


Bartolini, pertanto, vuole conoscere nel dettaglio l'iter istruttorio delle pratiche di autorizzazione al potenziamento dell'impianto e chiede di valutare se, per la cooperativa che gestisce la cava, siano state eseguite e fatte rispettare tutte le condizioni di messa a norma degli impianti, come avviene puntualmente per tutte le aziende private. Il consigliere, chiede poi che venga sospesa l'attività della cava, fino alla messa a norma degli impianti sulla base di quanto riscontrato da Arpa, che venga messa in sicurezza la viabilità della strada comunale 'San Colombano Castelnuovo, che venga effettuato un approfondito studio di valutazione di impatto ambientali complessivo della zona, con particolare riferimento alle violente vibrazioni che l'impianto provoca.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -