Meldola, bilancio positivo per l'inverno del teatro Dragoni

Meldola, bilancio positivo per l'inverno del teatro Dragoni

MELDOLA - Stagione particolarmente fortunata quella appena conclusa al Teatro Dragoni che prosegue, fin dal 1986, la longeva collaborazione tra l'Amministrazione Comunale di Meldola e Accademia Perduta/Romagna Teatri. Oltre 5.000 spettatori per le scelte artistiche operate che hanno confermato eccellenza qualitativa e trasversalità di linguaggi, dalla Prosa al Teatro Scuola al dialettale, con in più la coraggiosa novità di un cartellone interamente dedicato ai bambini e alle famiglie programmato nell'inusuale fascia oraria serale.

 

Il pubblico meldolese ha risposto, come sempre, con entusiasmo e partecipazione a tutte le proposte. Il cartellone di Prosa, come nelle precedenti Stagioni, registra il più alto numero di presenze del Dragoni, con più di 2.000 spettatori a fronte di sette spettacoli proposti da protagonisti di grande appeal. Biagio Izzo è stato protagonista della commedia brillante Una pillola per piacere, seguito da Amanda Sandrelli e Blas Roca Rey interpreti del noir Col piede giusto. Poi ancora Pino Quartullo, protagonista e regista di Ultima chiamata, e l'amatissimo Giulio Scarpati con il monologo Troppo buono. Coppia storica dei nostri palcoscenici, Ugo Pagliai e Paola Gassman hanno proposto una rilettura dell'Enrico IV di Pirandello per poi lasciare il palco alla stravagante rivisitazione de Il malato immaginario di Molière messo in scena dal Teatro Kismet Opera e alla giovane, fresca formazione The Kitchen Company con la brillante commedia degli equivoci Un piccolo gioco senza conseguenze.

 

Ma il vero protagonista di questa Stagione 2009/10 è stato il Teatro Ragazzi. Oltre alle numerose proposte di Teatro per le Scuole, la rassegna A Teatro in Famiglia, assoluta novità al Teatro Dragoni, ha realizzato un exploit di continui "sold out", tanto da rendere necessaria l'aggiunta "in corsa" di alcune repliche. Programmato nell'inusuale fascia oraria serale, il cartellone ha proposto un'Antologica di spettacoli di Teatro per Ragazzi prodotti da Accademia Perduta. Ad aprire il sipario è stato Claudio Casadio col suo Pollicino, tornato a Meldola dopo prestigiose tournée internazionali e partecipazioni a Festival di risonanza internazionali quali quello dei 2Mondi di Spoletom e dopo il successo cinematografico ottenuto con la sua interpretazione ne L'uomo che verrà, vincitore del David di Donatello come "miglior film". A seguire: La Bella e la Bestia con la compagnia Il Baule Volante e Il pifferaio magico e Bandiera. Ballata per una foglia, interpretati dai forlivesi Maurizio Casali e Mariolina Coppola, entrambi diretti da Claudio Casadio. Non solo: con questa nuova rassegna l'Amministrazione Comunale e Accademia Perduta hanno voluto fare di più. Grazie alla collaborazione con i ristoratori della città, il pubblico ha potuto cenare ed assistere agli spettacoli in Teatro al vantagiosissimo prezzo di 10 euro! Con un migliaio di pasti serviti dai ristoratori in sole quattro serate, l'iniziativa ha dimostrato come la Cultura possa essere un veicolo trainante di "economie" apparentemente distanti, quando attività economiche e culturali sanno dialogare e inventare insieme nuove forme di parentela.

 

Sempre apprezzate, infine, le serate dedicate al teatro in lingua vernacolare, che ogni anno propongono nuove e divertenti produzioni rivolte al suo numeroso e affezionato pubblico.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -