Meldola, Pini (Lega): "Zattini è un ottimo sindaco"

Meldola, Pini (Lega): "Zattini è un ottimo sindaco"

MELDOLA - "Zattini è un ottimo Sindaco per Meldola, le polemiche sterili degli ultimi giorni alimentate da una sinistra incapace di esprimere idee innovative è solo frutto dell'invidia": questo il pensiero del Segretario Nazionale della Lega Nord Romagna e deputato Gianluca Pini.

 

"Le scelte fatte dall'amministrazione di Meldola, anche grazie a proposte della Lega sono scelte fatte, finalmente, a favore dei cittadini e del territorio e questo fa inorridire certi sepolcri imbiancati abituati a ragionare secondo le veline del PD e non secondo le necessità dei meldolesi. Per questo - prosegue Pini - ci fanno ridere certe accuse confezionate ad hoc su temi come il contrasto all'immigrazione clandestina, la precedenza ai meldolesi nei servizi sociali o la tutela delle nostre radici che contemplano tanto la permanenza del crocifisso nelle scuole quanto la toponomastica in dialetto".

 

"Perché è questo che la gente ci chiede, ed è per questo che la gente ha eletto Zattini e la sua maggioranza. Prima di pontificare - conclude il deputato leghista - chi ha perso malamente la fiducia nella gente dovrebbe togliersi tanto di cappello verso una giunta che ama la propria terra e la difende anziché sfruttarla come avveniva prima" 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Spartaco
    Spartaco

    SEPOLCRI IMBIANCATI Così Gesù definì i Farisei e gli Scribi, com' è scritto nel Vangelo di Matteo (cap.XXIII v.2), ma indirettamente tutti quelli che a prima vista appaiono degni di stima e di ammirazione, mentre dentro di loro, cioè moralmente, lasciano molto a desiderare a somiglianza delle tombe che si presentano belle di fuori, ma nell'interno contengono i resti macabri dei morti. PONTIFICARE pontificare pontificare (ant. ponteficare) v. intr. [dal lat. mediev. pontificare «assumere o esercitare l’ufficio di papa, o di vescovo», der. di pontifex -ficis «pontefice»; l’uso fig. dal fr. pontifier] (io pontìfico, tu pontìfichi, ecc.; aus. avere). – 1. a. Essere pontefice, rivestire la dignità di papa (spec. in frasi assolute, con il participio o il gerundio: ponteficante Gregorio VII, ...; pontificando Leone XIII, ...). b. Celebrare la messa pontificale o altra funzione sacra, e un rito e paramenti solenni, detto del papa e dei vescovi. 2. fig. Assumere, parlando, un atteggiamento autoritario, solenne, pieno di sussiego, presumendo di dire cose di grande e indiscussa importanza: nessuno lo sopporta quando si mette a p. con quel tono di superiorità; ti prego di non p. a voce così alta (Gozzano). Mi pare che sia l'espressione proverbiale sia il verbo descrivano perfettamente l'On.Pini e il suo modo di "fare" politica. A Meldola, il cappello di fronte a padroncini come lei abbiamo smesso di togliercerlo nell'800. Per ora lei vince. Nel futuro, si vedrà: ne vedremo delle belle. Saluti Michele Drudi (in arte "Spartaco")

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -