Meldola, soppresso il tempo prolungato e l'indirizzo musicale alla scuola media

Meldola, soppresso il tempo prolungato e l'indirizzo musicale alla scuola media

Meldola, soppresso il tempo prolungato e l'indirizzo musicale alla scuola media

MELDOLA - Si prospetta una probabile soppressione dell'indirizzo "musicale" e del tempo tempo prolungato alla scuola media afferente all'istituto comprensivo di Meldola. A darne la notizia sono alcuni genitori, che sono stati convocati ed informati dalla dirigente scolastica Rosanna Monti, che l'Ufficio Scolastico Provinciale per il prossimo anno scolastico è intenzionato a non attivare le classi prime. Pare che questa esigenza derivi da una necessità di tagli

 

"In pura logica economica senza tenere minimamente conto delle richieste dei genitori e, soprattutto, delle aspettative e aspirazioni già maturate nei ragazzi che si sono iscritti a tali corsi, aspirazioni più che legittime e motivate dal momento che tali corsi apparivano attivati senza problemi", critica una nota del comitato dei genitori, che ha raccolto 50 firme.

 

"Per l'indirizzo Musicale si sottolinea che lo stesso è stato il frutto di un grande impegno e di tante richieste portate avanti negli anni da genitori ed insegnanti, che hanno visto raggiungere, nell'anno scolastico in corso, insperati risultati in termini di soddisfazione e gradimento da parte degli iscritti proprio a questo indirizzo: gli alunni hanno potuto esprimere le proprie capacità musicali e creative e la musica è diventata perciò strumento di una maturazione culturale e spirituale più completa", dicono i genitori. Gli iscritti erano già una ventina.

 

Invece per il tempo prolungato sembra che questa esigenza di "taglio" derivi dal mancato raggiungimento del numero minimo di iscritti (23 iscritti in tutto senza contare eventuali ripetenti) "che non pare proprio un numero basso visto che gli alunni totali iscritti al primo corso della scuola primaria sono 90. Tutti noi riteniamo che questo tempo prolungato, in un paese di circa 10.000 abitanti e con un'unica classe secondaria di primo grado, costituisca un'opportunità formativa importante".

 

La petizione è stata inviata all'Ufficio Scolastico Provinciale Forlì, Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna - Bologna, il Ministero dell'Istruzione - Ufficio Relazioni con il Pubblico e al Consiglio d'Istituto di Meldola.

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Manù
    Manù

    La Gelmini? Chi ? la Gelmini? Dopo aver fatto quella bella riforma, ? sparita dalla circolazione! Ma la colpa non ? sua, poverina, ? di Tremonti che doveva recuperare qualche miliardo di euro, e da dove se non dalla scuola (elementare soprattutto)? Ci sta bene, ignoranti dobbiamo restare, cos? ci comandano meglio. Continuate a mandarli a governare, che ci pensano loro a come ridurci al silenzio! Famiglie, svegliatevi!

  • Avatar anonimo di Annibale II°
    Annibale II°

    ...........

  • Avatar anonimo di pm
    pm

    Qualcuno ricorda le promesse del ministro Gelmini? .....non ci saranno tagli.....tutte le richieste saranno esaudite...... Le bugie hanno le gambe corte, quelle della Gelmini non fanno eccezione. (Patrizio)

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -