Meldola, "Vivi la Voce": trionfa Wendy Mardeda

Meldola, "Vivi la Voce": trionfa Wendy Mardeda

MELDOLA - Si è conclusa con il trionfo di Wendy Mardeda, che ha interpretato magistralmente ‘Je t'aime'  di Laura Fabian per la categoria Teen (11-16 anni), e di Giulia Toschi per quella Junior (3-10 anni), che ha eseguito ‘'Uguale a lei'' di Laura Pausini  con un timbro e un'espressività rare per i suoi 9 anni, la terza tappa del concorso "Vivi la Voce", che si è tenuta il 28 maggio a Meldola in una Piazza Orsini gremita di pubblico.

 

Una serata di spettacolo coinvolgente ed emozionante, che ha visto sul palco esperti dell'intrattenimento giocare con la spontaneità dei bambini e dei ragazzi: un presentatore meldolese doc con esperienza pluriennale nell'intrattenimento, Gianluca Grifoni, affiancato dalla bravissima Sara Serafini, dal maestro di musica Carlo Manaresi, dalla psicoterapeuta per l'infanzia e onorevole al parlamento mondiale per la pace e la sicurezza Nubbia Reggini e da tanti collaboratori dietro le quinte, uniti da un unico obiettivo: far scaturire da ogni "baby-artista" il meglio di sé.

 

La giuria della manifestazione, giunta quest'anno alla sua terza edizione, includeva oltre alla presidente Nubbia Reggini, il sindaco di Meldola Gianluca Zattini e il presidente della proloco, ha dovuto faticare non poco, visto l'alto livello delle voci e delle interpretazioni in gara.

 

Hanno partecipato alla serata meldolese di "Vivi la Voce 2009", oltre alle vincitrici: Asia Bagnolini, Alessia Bandini, Cristina Chiarini, Corrado Costa, Sara Dall'Olio, Mattia Del Popolo, Giulia Fredianelli, Camilla Gallegati, Anna e Ilaria Mingazzini, Silvia Palazzini, Chiara Randi, Michela Ravagli e Sara Tanzi. La loro quota d'iscrizione (20 euro) verrà devoluta interamente in beneficenza a favore del Centro socio-riabilitativo Casa "Nostra Signora di Fatima" gestito dall'Associazione Silenziosi Operai della Croce di Via Caminate 2 a Meldola, che accoglie 27 ragazzi/e disabili.

 

Protagonista della tappa meldolese anche Felice, la mascotte della manifestazione: amico dei più piccoli e compagno di questa "avventura", è un bimbo che sa vivere la crescita nel rispetto e nell'amicizia di chi ha attorno. Attraverso il suo personaggio, è intenzione degli organizzatori trasmettere in maniera simpatica, sia a concorrenti che al pubblico presente, dei messaggi di vita educativi basilari per una società leale, onesta e con un futuro sano e pulito, sia a livello morale che ambientale.

In questa ottica i baby concorrenti di VIVI LA VOCE si sfidano sì a colpi di note, ma con la massima correttezza: infatti ciò che distingue questo concorso canoro dagli altri è la finalità di trasferire ai concorrenti valori di crescita essenziali per essere felici, quali  il rispetto, la leale competizione e l'amicizia.

VIVI LA VOCE è articolato in un tour che si snoda  lungo un percorso che tocca diverse regioni del Paese e fa parte di un progetto di crescita denominato " VIVI LA CRESCITA", finalizzato alla valorizzazione del bambino e dell'adolescente nelle varie fasi della crescita. E' un progetto studiato appositamente per sviluppare e stimolare lo stato emozionale positivo nei ragazzi di tutte le età incentivando e rinforzando le emozioni che rispecchiano il ridere, il sorriso, la felicità e la serenità che li motiva nel dare il meglio di loro stessi.

 

Prossime tappe di VIVI LA VOCE:  Bellaria il 2 luglio, Cesenatico il  6 agosto, San Marino il 10 agosto e Mercatino Conca il 21 agosto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -