Mense scolastiche bio: Rimini e Cesena nella top ten

Mense scolastiche bio: Rimini e Cesena nella top ten

Mense scolastiche bio: Rimini e Cesena nella top ten

RIMINI - Sono 15 in tutta Italia i Comuni capoluogo che utilizzano più del 66% di prodotti biologici nelle mense scolastiche. Tra questi anche Rimini, che si distingue in Emilia-Romagna per l'uso del biologico insieme a Ferrara, Cesena, Parma e Reggio Emilia. E' ciò che emerge dal Rapporto Bio Bank 2011 sullo stato del biologico nel nostro Paese. In Italia 692 Comuni sui 5346 con più di mille abitanti utilizzano prodotti da agricoltura biologica nelle mense scolastiche (12,9%).

 

Di questi, 119 sono in Emilia-Romagna. Sono invece 4654 i Comuni che non propongono prodotti bio, ma solo prodotti da agricoltura convenzionale. Dei 692 Comuni "bio", 104 (15%) utilizzano nelle mense dal 66% al 100% di prodotti da agricoltura biologica. Rimini rientra in questa fascia. L'80% dei comuni utilizza invece fino al 33% di prodotti bio, mentre il restante 5% utilizza dal 33% al 66% di prodotti biologici.

 

Fra i 692 Comuni "bio" sono 69 i Comuni capoluogo. Quelli che come Rimini utilizzano dal 66% al 100% di prodotti biologici sono in totale 15. Altri 49 propongono fino al 33% di prodotti biologici, mentre i restanti 5 presentano dal 33% al 66% di prodotti bio nelle mense.

 

La materia prima del Rapporto Bio Bank sono i censimenti annuali (872 le mense bio censite nelle scuole, +10% rispetto al 2008). Un lavoro avviato nel 1993, che ha fotografato nel corso del 2010 quasi 8.500 operatori. Un panorama dinamico, in continua crescita, con un turnover largamente attivo: per ogni operatore che esce, ne entrano tre. In numeri assoluti su circa 300 che escono, sono quasi 900 i nuovi rilevati.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La classifica per numero assoluto di operatori, conferma ancora una volta la tripletta Emilia-Romagna, Lombardia e Toscana, ma quest'anno con le prime due a pari merito. Con una differenza: l'Emilia-Romagna primeggia in quattro tipologie di operatori (aziende con vendita diretta, mense, mercatini, e-commerce), la Lombardia è in testa in tre (gas, ristoranti, negozi).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -