Mercato Saraceno, Bartolini (Pdl): "Prevenire le frane, si potevano individuare"

Mercato Saraceno, Bartolini (Pdl): "Prevenire le frane, si potevano individuare"

Mercato Saraceno, Bartolini (Pdl): "Prevenire le frane, si potevano individuare"

MERCATO SARACENO - "Ma è mai possibile che si debba sempre correre incontro alle emergenze e non si riesca mai a mettere in campo un po' di sana prevenzione sul fronte del dissesto idrogeologico?". Luca Bartolini, consigliere regionale del Popolo della Libertà, che sulle numerose frane che stanno interessando il territorio comunale di Mercato Saraceno ha presentato una interrogazione al Presidente della Regione Vasco Errani.

 

"Già dalla ricognizione sui vecchi smottamenti, dal monitoraggio per tenere sotto controllo delle potenziali frane - puntualizza Bartolini - tra Monte Sasso, Bacciolino e Linaro a Mercato era possibile prevedere i diversi movimenti preoccupanti, che tra l'altro interessano anche delle abitazioni. E' possibile che ogni anno si debbano ripetere gli stessi allarmi e subire gli stessi danni? Con adeguati interventi preventivi a seguito di un attento monitoraggio si potevano meglio individuare questi punti ed intervenire, consolidando il fronte, prima che questo si muovesse verso case e strade".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mercato Saraceno, tra l'altro - continua Bartolini - come risulta dai dati del Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli della Regione Emilia Romagna, è il comune con il numero di frane attive più alto della provincia di Forlì-Cesena, sono ben 730. A Mercato Saraceno, nella Valle del Savio, se si aggiungono anche le frane quiescenti si arriva a un numero totale di frane di 1.188 e a un indice di franosità del 21,5%. Anche a fronte di questi numeri, per il futuro, sarebbe bene predisporre un osservatorio sulle frane e soprattutto interventi di consolidamento, in modo da evitare danni e interventi ancor più costosi sulla frana in movimento. Ecco perchè ribadisco il concetto, che da anni esprimo inascoltato nel dibattito di approvazione della finanziaria Regionale, dove, sul tema, chiedo sempre esplicitamente che si investa di più sulla prevenzione anzichè sulla emergenza che notoriamente costa molto di più e procura maggiori disagi alla popolazione".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Giubbe_rosse
    Giubbe_rosse

    Ringraziamo l'onniscente Bartolini per la lezione sulla prevenzione. Chissà se era coscente o in bagno quando i suoi amici di Governo hanno approvato gli ultimi condoni edilizi che hanno reso lecite migliaia di abitazioni in tutta Italia in calanchi ed all'interno di greti di fiumi... chissà cosa ne pensa del piano casa selvaggio fortunatamente posto sotto controllo dalle regioni e non consegnato ai palazzinari come voleva il Governo...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -