Messina, la difesa del ginecologo: non c'è stata alcuna lite

Messina, la difesa del ginecologo: non c'è stata alcuna lite

Messina, la difesa del ginecologo: non c'è stata alcuna lite

Ispezione dei Nas nel Policlinico di Messina per effettuare delle verifiche sulla struttura sanitaria. Verifiche che hanno riguardato tutti i reparti, compreso quello di ostetricia e ginecologia nel quale è avvenuto l'episodio in cui una madre è stata costretta a partorire in bagno a seguito di una lite tra medici che aveva bloccato le operazioni.

 

Secondo l'accusa, i camici bianchi non sarebbero intervenuti in quanto obiettori di coscienza, ma questa circostanza è ancora tutta da dimostrare. All'Adnkronos Salute è il tenente colonnello Ernesto Di Gregorio, comandante del gruppo dei Nas dell'Italia meridionale, a confermare l'operazione.

 

Mercoledì mattina è stato interrogato in procura Vincenzo Benedetto, uno dei due ginecologi coinvolti nella lite presunta. "Non c'è mai stato nessuno scontro fisico con il dottore De Vivo", ha detto il medico conversando con i giornalisti all'uscita dalla Procura secondo quanto riportato sempre dall'agenzia Adnkronos. "Tra l'altro lui è assegnatario di una borsa di studio - ha aggiunto - ed è proibito ad un assegnista fornire qualunque tipo di assistenza. Inoltre non c'è mai stata alcuna rivalità professionale con De Vivo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -