Meteo: il gelo polverizza record sull'Emilia Romagna

Meteo: il gelo polverizza record sull'Emilia Romagna

Meteo: il gelo polverizza record sull'Emilia Romagna

FORLI' - Il 21 dicembre 2009 sarà una giornata che rimarrà nella storia della meteorologia. Quando il gelo è di origine russo-siberiana gli effetti sono evidenti: la colonnina di mercurio ha registrato tra sabato e domenica valori negativi da capogiro. Si pensi che in diverse zone della Val Padana il termometro è sceso anche 15 gradi sotto lo zero. Un'ondata di gelo tutt'altro che normale, che ha permesso di polverizzare diversi record termici del mese di dicembre.

 

Invia una foto Nuove immagini dei lettori
FOTOla neve a FORLIe a RAVENNA 

 


E gran parte dell'Emilia Romagna si è svegliata sotto una fitta foschia che ha ghiacciato al suolo, rendono le strade di una pericolosità estrema. Quella tra domenica e lunedì è stata la notte più fredda dell'anno. A Forlì, in centro città, i termometri del servizio meteorologico regionale hanno registrato all'una una minima di -10.5°C, mentre fuori il centro urbano la colonnina di mercurio si è spinta fino a -15,5°C. All'aeroporto Fellini di Rimini la minima è stata di -12°C. Non sono state da meno le altre città.

 

Alle 6 a Cesena la temperatura era di -10,9°C. Alle 8 a Ravenna il termometro segnava -9,5°C, mentre a Reda di Faenza la minima è stata di -10,6°C (registrata alle 6). A Faenza l'Osservatorio Meteorologico "Evangelista Torricelli" ha registrato una minima di -11, eguagliando il valore misurato alle 7 a Imola. Anche in Emilia sono state misurate temperature record: Bologna -10,6°C, Modena -10°C, Reggio Emilia -11,2°C, Parma -10.5°C, Piacenza -9°C. La minima più alta è stata registrata a Ferrara: -7,5°C.

 

Quella di lunedì sarà una giornata di gelo anche diurno, con temperature ancora al di sotto dello zero. L'Arpa indica la possibilità di neve su tutta la pianura centro occidentale, mentre sulla pianura orientale ci saranno deboli piogge o pioggia mista a neve con zero termico in progressivo rialzo e quota neve solo sui rilievi romagnoli oltre 800 metri in ulteriore innalzamento. Alto il rischio di pioggia che gela al suolo formando un film gelato trasparente, un fenomeno tipico di quando aria calda si sovrappone all'aria gelida.


Commenti (4)

  • Avatar anonimo di Ramon
    Ramon

    se volete pattinare gratis, fatevi un giro a Imola...sembra un isola di ghiaccio, visto che nelle città vicine e nelle strade extra-urbane tutto è stato ripulito a dovere....la popolazione è letteralmente ink....con chi non è intervenuto a dovere.......

  • Avatar anonimo di rexino
    rexino

    Tytus eri a forli sabato mattina?

  • Avatar anonimo di Tytus
    Tytus

    @ rexino io lavoro a forlì ed in questi giorni mi sento di dirvi che siete privilegiati il primo giorno di neve la strada non è stata nemmeno spazzata dove abito io zona bertinoro creandosi così il cosidetto osso di chiaccio ad una settimana di distanza ha fatto più risultati il sole di mezzo giorno rispetto a spazzaneve (e ne ho visti ben pochi) e spargi sale (l'unica che ho visto era a forlì e aveva montato uno spandi concime) ma è giusto pagare le tasse?

  • Avatar anonimo di rexino
    rexino

    una vergogna. Sabato mattina ci siamo trovati a dover andare a lavorare con delle strade impraticabili (gli spazzaneve sono passati alle 4 di mattina) sembrava di essere su una pista di pattinaggio per tutta la mattinata non è passato uno spazzaneve e nemmeno i mezzi spargisale. Tuttora le strade secondarie e le vie del centro sono impraticabili sia a piedi che in auto, per non parlare dei marciapiedi. Complimenti sempre peggio

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -