Meteo, il maltempo lascia l'Emilia Romagna. Fiumi gonfi

Meteo, il maltempo lascia l'Emilia Romagna. Fiumi gonfi

Meteo, il maltempo lascia l'Emilia Romagna. Fiumi gonfi

L'intensa ondata di maltempo che sabato ha interessato l'Emilia Romagna si è spostata verso Levante, con conseguente fine delle piogge. Le previsioni per la settimana indicano un graduale miglioramento delle condizioni meteo per lunedì, con la colonnina di mercurio che potrà raggiungere valori superiori a 20°C. Bel tempo anche martedì, mentre nella nottata successiva un impulso da Nord-Est potrà determinerà la formazione di isolati temporali, specie sui rilievi.

 

Era prevista pioggia a catinelle e così è stato. Il tutto a causa di una profonda saccatura, con centro d'azione tra Islanda e Gran Bretagna, che si è protesa fino al Mediterraneo centrale. Il maltempo è imperversato per tutta la giornata di sabato, colpendo in particolar modo il Riminese dove le abbondanti piogge hanno causato l'esondazione del fiume Marano e l'ingrossamento del Marecchia. Numerosi i piccoli smottamenti che hanno tenuto impegnati i Vigili del Fuoco.

 

In città i pluviometri del servizio meteorologico dell'Arpa hanno misurato ben 77,6 millimetri di pioggia. Fiumi ingrossati e monitorati anche sul resto della Romagna, dove ovunque (ad eccezione di Forlì e Imola dove sono stati misurati 45,2 e 49 millimetri di precipitazione) sono caduti oltre 50 millimetri di pioggia. La stazione meteo di Faenza ne ha misurati 57, Cesena 58.8, Ravenna 52.8. Più consistenti i quantitativi caduti sui rilievi, oltre i 70 millimetri.

 

Nel forlivese, tra Rocca San Casciano e Dovadola, tre famiglie sono rimaste bloccate da uno smottamento. Fango in movimento anche a Tredozio e Fiumana. La situazione sta lentamente tornando alla normalità grazie alle prime schiarite. A Ravenna un albero è caduto sulla Baiona, causando l'interruzione della viabilità. L'ondata di maltempo ha contribuito anche ad una sensibile diminuzione delle temperature, con valori al di sotto dei 14°C.

 

Il graduale spostamento della struttura depressionaria verso le zone Balcaniche determinerà un miglioramento delle condizioni meteo. Lunedì sarà una giornata stabile, con alternanza di schiarite ed annuvolamenti. Le temperature sono previste in aumento con valori compresi tra 20 e 22°C. I venti soffieranno deboli dai quadranti nord-occidentali.

 

Anche martedì si prevedono ampie schiarite, ma nella tarda serata un minimo depressionario centrato sull'Europa orientale farà affluire correnti settentrionali che apporteranno condizioni di variabilità con possibilità di isolati temporali notturni sui rilievi in rapida attenuazione. Mercoledì e giovedì vedranno nuvolosita' stratiforme alternata a temporanee schiarite ed assenza di precipitazioni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -