Meteo: prevista neve abbondante, allerta della Protezione Civile

Meteo: prevista neve abbondante, allerta della Protezione Civile

Meteo: prevista neve abbondante, allerta della Protezione Civile

BOLOGNA - Neve, vento forte, mare agitato e alto rischio di dissesto idrogeologico. Si annunciano 48 ore di passione in Emilia Romagna. Per questo motivo la Protezione Civile regionale ha attivato una fase di attenzione che entrerà in vigore dalle 13 di martedì fino alla stessa ora di giovedì. La formazione di un intenso minimo depressionario sulle isole Baleari, in lento spostamento verso nord-est, determinerà un marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche.

 

Sarà la neve la principale protagonista: la perturbazione, infatti, determinerà martedì mattina nevicate diffuse ed abbondanti in particolar modo sui rilievi, che dal pomeriggio si estenderanno anche in pianura. Lungo la fascia costiera la precipitazione sarà a carattere di acqua mista a neve ma con bassa probabilità di accumulo al suolo. Per l'intera durata dell'evento, stimata in 36/48 ore, si prevedono tra i 70 e gli 80 centimetri oltre i 1000 metri.

 

ABBONDANTI NEVICATE - Il manto scenderà tra i 50 ed i 70 centimetri tra i 500 ed i 1000 metri, tra i 30 ed i 50 centimetri nella fascia collinare e tra i 10 ed i 40 centimetri in pianura. In particolare, nei capoluoghi di Provincia si stimano a Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna tra 25 e 50 cm; Ferrara e Forlì-Cesena tra 10 e 30 cm; Ravenna e Rimini fino a 15 cm. Sulla fascia costiera del ferrarese, del ravennate, del cesenate e del riminese si prevedono fenomeni di acqua mista a neve, con accumuli che  potrebbero raggiungere i 20 cm e con valori complessivi di precipitazione fino a 45 mm nelle 24 ore.

 

VENTI FORTI - Sono previsti venti di bora da Nord Est, inizialmente moderati, in intensificazione fino alla mattina di mercoledì con valori: sui rilievi, sulla fascia costiera e sulla pianura centro orientale 35 nodi (65 km/h - 8 grado beaufort), con raffiche fino a 50 nodi (93 km/h - 10 grado beaufort).

 

RISCHIO MAREGGIATE - Dal martedì pomeriggio, il moto ondoso andrà intensificandosi, a partire dal settore settentrionale della costa, fino a raggiungere valori d'onda superiori a 3 metri alla boa di Cesenatico e fino a 2 m sulla costa, con direzione Est-NordEst, con progressiva attenuazione da mercoledì pomeriggio. E' inoltre previsto un concomitante picco di marea di circa 0.9 m sulla parte centrale della costa che perdurerà dalla tarda serata di martedì fino alla mattinata di mercoledì . I forti venti da Est-NordEst associati al picco di livello del mare potranno produrre locali fenomeni di ingressione marina.

 

DISSESTO IDROGEOLICO - Nelle Province di Forlì Cesena, Ravenna e Rimini, le precipitazioni a carattere di pioggia accompagnate al contestuale scioglimento del manto nevoso presente al suolo, potranno determinare anche fenomeni di piena nei corsi d'acqua montani e di pianura con possibilità di modesti danni agli insediamenti, ai cantieri di lavoro ed altre attività presenti lungo le sponde, alle opere di difesa, regimazione e attraversamento.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Caplaz
    Caplaz

    "Quando la neve cade lenta, lenta...com'è bello mangiare la polenta!" Questa frase sullanbocca di tutti i nostri nonni, negli anni 40 e 50, quando la polenta era considerata un optionae al quotidiano pane e cipolla in collina oppure radicchio e pancedtta nella pianura ravennate...meditate giovani, meditaet!!!La storia potrebbe ripetersi

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -