METEO - Temporali, prorogata allerta Protezione Civile

METEO - Temporali, prorogata allerta Protezione Civile

BOLOGNA – La Protezione Civile ha prorogato l'allerta meteo che si sarebbe dovuta concludere entro la sera di giovedì sino sino alle 2 di sabato. Infatti a partire dalla mattinata di venerdì saranno possibili su l'intera regione rovesci e temporali, localmente di forte intensità. Questi potranno causare problemi al 'reticolo' idrografico minore e alle reti fognarie urbane, mentre sui rilievi sono possibili innalzamenti dei livelli idrometrici e lievi eventi franosi.

Già nella giornata di giovedì sull'intero territorio regionale si sono abbattuti piogge e temporali, con locali allagamenti Un temporale di forte intensità si è abbattuto giovedì pomeriggio in Romagna, in particolar modo nel forlivese e nel ravennate. Le precipitazioni, a carattere di rovescio accompagnate da una forte attività elettrica, sono iniziate violentemente poco dopo le 12.30 per concludersi attorno alle 15. Colpa di un nucleo di aria fredda che ha generato un minimo sul Golfo Ligure, determinando la formazione di temporali sul Nord Italia ed Emilia-Romagna.

Complessivamente sono caduti quantitativi di pioggia compresi tra i 14 millimetri di Coccolia (Ravenna) ed i 54 di Pioggio alla Lastra (comune di Bagno di Romagna). L'evento ha causato non pochi problemi alla circolazione stradale, con la formazione di ampie pozzanghere e otturazione di alcuni tombini della rete fognaria.

Un fulmine è caduto nei pressi di via Bertini. ''Ho visto un forte bagliore e contemporaneamente il tuono - ha affermato a RomagnaOggi.it Luca Catani, che ha aggiunto: ''Mi sono preso un forte spavento''. Con lui era presente il fratello Enrico: ''Stavo guardando la tv, quando improvvisamente è cascato vicinissimo il fulmine. All'istante è saltata anche la corrente''.

Non solo la Romagna è stata colpita dalle forti precipitazioni, ma anche l'Emilia con abbondanti piogge nel bolognese, nel ferrarese e nel parmense. Situazione sotto controllo nella provincia di Reggio Emilia, nonostante le intense precipitazioni di queste ultime ore. "I nostri volontari sono impegnati operativamente soltanto tra Campegine e Castelnovo Sotto, dove si sono registrate lievi tracimazioni dei cavi di bonifica con conseguente allagamento di alcune strade - afferma l'assessore provinciale alla Protezione civile, Luciano Gobbi - Resta comunque alta l'attività sul fronte del monitoraggio in particolare delle frane, anche se per il momento il Servizio territoriale di bacino non segnala problemi".

L'ondata di maltempo che si è abbattuta anche sulla nostra provincia è stata in ogni caso particolarmente intensa. Nella intera giornata di ieri sono caduti 66 millimetri di pioggia a Scandiano, 50 a Castellarano e Villa Minozzo, 30 a Reggio. Oggi, giovedì, da mezzanotte alle 12 precipitazioni molto intense a Rolo (60 mm.), più deboli nel resto della provincia. Secchia e Tresinaro hanno registrato picchi -comunque entro i livelli di guardia- nelle prime ore di oggi a Rubiera, mentre il Crostolo si è innalzato a Cadelbosco Sopra. E' stata comunque una tromba d’aria, creatasi ieri pomeriggio verso le 15 a Rio Saliceto, ha creare i danni maggiori, scoperchiando un capannone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il weekend la graduale espansione di un promontorio sull’area mediterranea tenderà a portare condizioni di stabilità. Le temperature, dopo il vistoso calo in questi giorni, sono previste da sabato in graduale aumento

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -