Meteo: un'altra notte da brividi in Romagna, sfiorati i -10 in campagna

Meteo: un'altra notte da brividi in Romagna, sfiorati i -10 in campagna

Meteo: un'altra notte da brividi in Romagna, sfiorati i -10 in campagna

Suolo colpo di neve, cielo stellato e calma di vento. Sono questi i principali fattori che hanno fatto precipitare sotto lo zero le temperature notturne in Romagna. La palma di più fredda, nella nottata tra lunedì e martedì, spetta a San Pietro in Vincoli con -9,7°C. Dai dati registrati dalle centraline del servizio meteo regionale Arpa, spiccano anche i -9,4°C di Lavezzola (lunedì la più fredda con -12,1°C), i -7,9°C di Sant'Agata sul Santerno ed i -7,2°C di Granarolo Faentino.

 

>IL FREDDO IN ROMAGNA, le foto dei lettori

 

Si tratta di valori di una decina di gradi inferiori ai valori tipici del periodo. Non si tratta però di valori record. Nel seconda decade del febbraio del 1991 la colonnina di mercurio scese fino a -19°C, complice anche il suolo innevato. Più alti i valori misurati in città: a Forlì la minima è stata di -2,7°C (presso il quartiere Coriano il termometro ha registrato un valore più basso, -5,8°C), a Ravenna -2,6°C, a Rimini -2,4°C e Cesena -2,2°C. E la prossima notte si replica.

 

Nonostante un lieve aumento, quella di mercoledì sarà un'altra mattinata di brivido con le temperature che oscilleranno tra -3 e -6°C, con punte che potranno sfiorare i -10°C nelle aree di aperta campagna. Il cielo continuerà ad esser sereno o poco nuvoloso, ma da giovedì si assisterà ad un peggioramento delle condizioni meteo per una perturbazione atlantica che determinerà un aumento delle temperature. Venerdì sono attese delle precipitazioni, nevose oltre i 1000 metri.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -