Mezzogiorno, presentato il piano per il rilancio

Mezzogiorno, presentato il piano per il rilancio

ROMA – Il viceministro per lo Sviluppo, Sergio D'Antoni, ha presentato alle parti sociali gli obiettivi per il potenziamento del Mezzogiorno. Punto chiave è la realizzazione di 15 zone franche urbane, almeno una per le otto regioni interessate, che godranno di agevolazioni di tipo fiscale e contributivo con un credito d'imposta fisso sulla nuova occupazione e un esonero dalle tasse sul reddito d'impresa, sui fabbricati e molto probabilmente un abbattimento dell'Ici.

D'Antoni ha chiesto alle Regioni di concordare la scelta dei comuni che godranno della sperimentazione entro il 15 maggio al fine di poter presentare a Bruxelles una proposta nel più rapido tempo possibile in modo tale da far partire il progetto a metà anno. La Finanziaria 2008, poi, avvierà nuovi meccanismi per favorire la crescita dell'occupazione regolare e stabile. Ci sarà anche un credito di imposta per ogni nuovo occupato aggiuntivo a tempo indeterminato nel Mezzogiorno (reddito inferiore ai 35mila euro) e stage formativi per i giovani meridionali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda le infrastrutture Antonio Di Pietro ha spiegato che le priorità cadranno sui Corridoi I e VIII e quelle connesse allo sviluppo di porti e interporti e che privilegiati gli interventi di completamento di opere in fase di costruzione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -