Milano, busta esplosiva indirizzata alla Lega. Rivendicazione anarchica

Milano, busta esplosiva indirizzata alla Lega. Rivendicazione anarchica

Milano, busta esplosiva indirizzata alla Lega. Rivendicazione anarchica

MILANO - Una busta esplosiva, indirizzata alla sede della Lega Nord di via Bellerio, a Milano, ha ferito un addetto alle poste impegnato nello smistamento delle missive. L'episodio è avvenuto sabato mattina, poco prima delle 6, nell'ufficio postale di via Lugano, nella zona nord di Milano. Nella rivendicazione trovata all'interno della busta c'era una frase contro il ministro dell'Interno, Roberto Maroni. Del caso se ne stanno occupando gli agenti della Digos.

 

L'addetto ha riportato ferite non gravi al volto e alle mani. "Apparentemente non c'e' alcun collegamento con le imminenti elezioni", ha affermato il capo della Digos di Milano, Bruno Megale. "La data, pero', non e' casuale - ha affermato -, probabilmente per ottenere una maggiore visibilita' mediatica". L'obiettivo della sigla che ha rivendicato l'attentato, il "Gruppo anarchico Morales", e' un altro: "L'attentato mira alla chiusura dei Centri di identificazione ed espulsione".

 

«Sono veri e propri atti di terrorismo politico che intendiamo stroncare senza alcuna esitazione per evitare il rischio di un ritorno agli anni di piombo e garantire la tutela delle libere istituzioni democratiche", ha commentato in una nota Maroni, che a seguito dei "gravissimi episodi di intimidazione" avvenuti in questi giorni ai danni di partiti ed esponenti politici, ha convocato per mercoledì 31 marzo alle 11 al Viminale una riunione straordinaria del comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -