Milano, esalazioni di monossido: due morti e sei feriti

Milano, esalazioni di monossido: due morti e sei feriti

Milano, esalazioni di monossido: due morti e sei feriti

MILANO - Due persone, un italiano di 45 anni, rappresentante di dolciumi, e la convivente polacca di 46, casalinga, hanno perso la vita ed altre sei sono rimaste intossicate in alcuni appartamenti della stessa palazzina a Milano, in piazza Gobetti 8, per una esalazione di monossido di carbonio. Una decina di famiglie sono state evacuate dai soccorritori. Il problema sarebbe legato a un malfunzionamento di uno scaldabagno nell'abitazione al primo piano delle due vittime.

 

Le infiltrazioni di gas si sarebbero diffuse negli altri locali ai piani superiori. Sia l'uomo che la donna sono morti nel sonno. Abitavano nell'appartamento al primo piano da circa un anno e mezzo. Secondo una prima ricostruzione dei vigili del fuoco, la fuga di monossido di carbonio sarebbe stata causata dalla mancata chiusura di un rubinetto dell'acqua, trovato aperto dai soccorritori.

 

Questo avrebbe causato l'accensione dello scaldabagno a gas malfunzionante, da cui sarebbero fuoriuscite le esalazioni letali per la coppia che abitava nell'appartamento.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -