Milano M.ma, primarie. Le proposte di Casadio per il turismo

Milano M.ma, primarie. Le proposte di Casadio per il turismo

MILANO MARITTIMA - Il mondo imprenditoriale turistico, sia che si tratti di albergatori che di titolari di stabilimenti, ascolta le proposte per lo sviluppo turistico del territorio provinciale, presentate i a Milano Marittima da Claudio Casadio, candidato Pd alle primarie del centrosinistra per la presidenza della Provincia. Una trentina gli imprenditori che hanno dialogato con Casadio. Casadio, anche su richiesta di imprenditori come ha assicurato che, in caso di elezione a Presidente della Provincia, ogni fine-stagione turistica verranno promossi incontri mirati con associazioni e operatori per fare il bilancio degli impegni realizzati rispetto alle esigenze di uno settori strategici della nostra economia.

 

 

Ecco le proposte di Claudio Casadio.

 

IL PROGETTO OSPITALITA'

La Provincia, attraverso la Conferenza economica provinciale, sta mettendo a punto il Progetto OSPITALITA', con il quale ci si propone di fare sistema a livello del territorio provinciale comprendendo anche le Province del Rimini, Forlì-Cesena, Ferrara per un forte SISTEMA TURISTICO LOCALE. L'obbiettivo è quello di un forte slancio per traguardare RAVENNA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA 2019.

 

CONCESSIONI DEMANIALI

Gli imprenditori della spiaggia, che tanto contribuiscono allo sviluppo del turismo, non possono rischiare di vedere finire in fumo i sacrifici di decenni di lavoro. Il Consiglio Comunale di Cervia, Martedì sera, su iniziativa del PD ha approvato all'unanimità un OdG sul cui testo mi rivedo pienamente. E' importante che alla prima seduta disponibile anche il Consiglio Provinciale si pronunci per chiedere a Regione e Governo di combattere di concerto questa battaglia per portare le Imprese Balneari fuori dalla Bolkestein e, nel frattempo, studiare un quadro normativo nazionale che, anche nella peggiore delle ipotesi, tuteli le imprese esistenti.

 

INVESTIMENTI PER L'INNOVAZIONE DELLE STRUTTURE RICETTIVE

Le strutture ricettive devono essere all'altezza di un turismo in continua evoluzione. La Regione ha fatto importanti passi in avanti attraverso le leggi 7 e 40 sulla riqualificazione delle strutture ricettive. Come enti pubblici, Provincia e Comuni, stiamo continuando ad investire nei luoghi di maggior interesse turistico e culturale grazie ai fondi dell'asse 4 si tratta di contributi per oltre 5 milioni di euro, che comporteranno investimenti per un totale ci circa 14 milioni di euro. L'asse 4 ha finanziato inoltre contributi ai privati per circa 3 milioni che comporteranno investimenti privati notevoli (circa 14 milioni)

 

La crisi ci impone di innovare questi strumenti andando incontro alle mutevoli esigenze degli imprenditori, una su tutte l'accesso al credito.Ma è indispensabile che anche il Governo si impegni finalmente a rifinanziare l'apposita legge che dovrebbe stanziare fondi per la riqualificazione alberghiera.

 

L'IVA

E' importante portare il valore dell'Iva allo stesso livello degli altri Paesi europei.

 

IL SISTEMA DEI TRASPORTI

Il Sistema dei trasporti deve essere funzionale anche all'economia turistica. Collegamenti più rapidi ed efficienti, del sistema viario, ferroviario e aeroportuale. Siamo sostenitori della metropolitana della costa. Chiediamo un ‘colpo di reni' per la sua realizzazione.

 

LA PROMOCOMMERCIALIZZAZIONE

Forte impegno per sostenere e incrementare in maniera sostanziale la quota di turismo straniero, utilizzando il sistema della promocommercializzazione sostenuto da risorse pubbliche e private.

 

L'INTEGRAZIONE DEI SISTEMI TURISTICI

La politica turistica dovrà portare ad una integrazione completa della vasta offerta turistica della nostra provincia: balneare, città d'arte (a partire da Ravenna Capitale europea della cultura), collina, enogastronomia, turismo ambientale, parchi tematici, sport.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -