Milano Marittima: contro i disordini di Ferragosto anche Cabrini e Prandelli

Milano Marittima: contro i disordini di Ferragosto anche Cabrini e Prandelli

Milano Marittima: contro i disordini di Ferragosto anche Cabrini e Prandelli

MILANO MARITTIMA - Non si placa la polemica sui disordini del Ferragosto e, questa volta, ad alzare la voce, con l'obiettivo di fare rispettare le regole, sono, tra gli altri, l'ex calciatore Antonio Cabrini, l'allenatore della Fiorentina, Cesare Prandelli, il figlio Nicolò ed il presidente del Golf Club di Firenze, Francesco Brogi. Questi alcuni di nomi dei firmatari dell'esposto, voluto dalla società che gestisce il bagno Papeete, depositato mercoledì in Procura a Ravenna.

 

Quello che viene chiesto con questo documento, inviato anche a Questura, Prefettura, Comune di Cervia, Ausl, Capitaneria di Porto e Comando provinciale dei Vigili del fuoco, è una maggiore attenzione delle autorità all'ordine pubblico, per evitare il ripetersi di fatti analoghi a quelli di Ferragosto. Viene chiesta anche la sospensione immediata, in attesa di provvedimenti, di questo tipo di feste, come gli happy hour.

 

Secondo i firmatari dell'esporto, sarebbero state raccolte ulteriori 850 firme, tra imprenditori, albergatori, residenti e commercianti, con l'intento di creare un comitato cittadino.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -