Milano Marittima, crea caos in un ristorante e aggredisce Carabinieri. Ora è in carcere

Milano Marittima, crea caos in un ristorante e aggredisce Carabinieri. Ora è in carcere

Milano Marittima, crea caos in un ristorante e aggredisce Carabinieri. Ora è in carcere

MILANO MARITTIMA - Si è conclusa con le manette ai polsi la notte brava di un cesenate. N.Z., 37 anni il prossimo 18 agosto, residente a Cervia, già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato nel cuore della nottata tra domenica e lunedì (intorno all'1.15) dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Cervia e Milano Marittima dopo aver danneggiato un noto ristorante in via Rismondi, a Milano Marittima, aggredito il titolare e disturbato i clienti.

 

Non è chiaro cosa abbia fatto perdere le staffe. I militari hanno invitato alla calma il 37enne, ma tale invito non è stato accolto. Anzi, l'uomo ha opposto resistenza. Dopo aver temporeggiato ed ulteriormente insistito a tornare alla ragione, l'hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. N.Z. ha continuato anche durante il trasporto e la reclusione nelle locali camere di sicurezza della compagnia ad inveire e sbraitare, provocando danni al mezzo di servizio ed alla camera di sicurezza.

 

Lunedì mattina si è presentato davanti al giudice del tribunale di Ravenna con le accuse di violenza, minaccia, resistenza, oltraggio e lesioni personali dolose a pubblico ufficiale, danneggiamento di veicolo di proprietà della pubblica amministrazione, danneggiamento di esercizio pubblico, violenza privata e minacce aggravate. Tramite il suo legale ha chiesto i termini a difesa per il 5 agosto. Il tribunale, visti i precedenti penali specifici e la gravità del comportamento del malvivente, ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -