Milano Marittima, in 5 anni ha fatto sparire 500mila euro: arrestata la direttrice delle Poste

Milano Marittima, in 5 anni ha fatto sparire 500mila euro: arrestata la direttrice delle Poste

Milano Marittima, in 5 anni ha fatto sparire 500mila euro: arrestata la direttrice delle Poste

RAVENNA - Ha sottratto in cinque anni dal conto corrente postale dell'anziano titolare dell'hotel Asiago Beach di Lido di Savio la bellezza di poco più di 500mila euro: 250mila euro con assegni vidimati falsificati, il resto della cospicua somma con 95 prelievi con carte postamat "fantasma". Il tutto fino allo scorso dicembre, quando uno dei figli ha scoperto l'ammanco, denunciando l'episodio ai Carabinieri. Nei guai è finita la direttrice delle Poste di Milano Marittima.

 

>LE IMMAGINI DELL'ARRESTO E DELL'OPERAZIONE, Rafotocronaca

>LE IMMAGINI DELLA CONFERENZA STAMPA, Rafotocronaca

 

Si tratta di Cinzia Cimatti, 54enne di Lido di Classe, arrestata mercoledì pomeriggio con l'accusa di falsità ideologica aggravata e continuata commessa da un pubblico ufficiale in atti pubblici, violazione della normativa sulla prevenzione dell'utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio e concorso in peculato continuato. Indagato anche il figlio della donna, a sua volta direttore dell'ufficio postale di Campiano.

 

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri di Savio e della Compagnia di Cervia e Milano Marittima, coordinati dal sostituto procuratore di Ravenna Gianluca Chiapponi, la donna effettuava le illecite operazioni in particolar modo negli orari di chiusura al pubblico. Il quadro è stato ricostruito anche grazie alla collaborazione degli ispettori delle Poste. Mercoledì l'epilogo, con il blitz degli uomini dell'Arma all'ufficio di via Ravenna.

 

Nel corso dei controlli gli investigatori, affiancati da un ispettore regionale delle Poste, hanno temporaneamente bloccato bancomat e terminali per impedire eventuali flussi di denaro. Sono stati verificati registri contabili ed eventuali ammanchi. Inoltre si è proceduto al sequestro di documentazione, a disposizione del pm Chiapponi. I Carabinieri hanno caricato la direttrice, con il volto coperto da una maglia, poco dopo le 19 per esser portata al carcere di Forlì.

 

Il Colonnello del comando Provinciale, Guido De Masi, ha sottolineato nel corso dell'incontro con i giornalisti "massima fiducia nelle Poste, che si sono mosse con un proprio ispettore e che provvederanno a rimborsare la vittima. Inoltre le poste di Milano Marittima resteranno chiuse per il tempo necessario per effettuare i dovuti controlli per verificare eventuali ammanchi nei conti di altri correntisti, i quali verrebbero anche loro rimborsati".


Milano Marittima, in 5 anni ha fatto sparire 500mila euro: arrestata la direttrice delle Poste

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -