Milano Marittima, incidente nel canale: Elisa era sobria

Milano Marittima, incidente nel canale: Elisa era sobria

Milano Marittima, incidente nel canale: Elisa era sobria

RAVENNA - E' ancora un mistero l'incidente avvenuto il 4 novembre nel canale di Milano Marittima, nei pressi della seconda traversa, nel quale ha perso la vita la 24enne Elisa Sartini. La giovane cervese, secondo quanto emerso dalle analisi sul sangue prelevato nel corso dell'autopsia, era sobria. Un dato molto importante, dato che al fidanzato che si trovava con lei a bordo del pick up finito in acqua era stato accertato un tasso di alcol superiore a 1,80 grammi per litro.

 

Ancora non è stato chiarito chi si trovasse al volante del veicolo. Il giovane, 28 anni, indagato per omicidio colposo, ha affermato venti giorni dopo il tragico incidente al personale della polizia giudiziaria della Procura di Ravenna di non ricordarsi molto di quella nottata e che non poteva escludere che al volante si trovasse la fidanzata.

 

Fu lo stesso 28enne ad uscire velocemente dall'acqua, attraverso la fiancata destra che emergeva dall'acqua, e ad estrarre la compagna. Una ricostruzione, insomma, compatibile con l'ipotesi che la giovane si trovasse nella parte interna dell'abitacolo. L'indagine è curata dal pm Cristina D'Aniello.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -