Milano, scaricato dalla fidanzata uccide una passante

Milano, scaricato dalla fidanzata uccide una passante

Milano, scaricato dalla fidanzata uccide una passante

MILANO - Lasciato dalla fidanzata, un 25enne ucraino, pugile per hoppy, è sceso in strada ed ha massacrato di botte la prima donna che ha trovato, uccidendola. Il fatto è avvenuto venerdì mattina a Milano, intorno alle 8, in viale Gran Sasso. Per la furia dei pugni dello straniero, la donna, una filippina di 41 anni, regolare in Italia, ha riportato lo sfondamento delle ossa del viso. Dopo aver accusato un arresto cardiaco, è morta all'ospedale Fatebenefratelli.

 

Il brutale aggressore, con un piccolo precedente per furto, è stato ricoverato perché aveva le mani sfigurate dai pugni che ha assestato ed è ora piantonato dalla polizia. Poco dopo le 8 l'inquietante telefonata della madre del ragazzo al 113: "Mio figlio è stato lasciato dalla fidanzata, e sono due giorni che è fuori controllo. Adesso è uscito di casa ed ho paura che voglia uccidere qualcuno".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -