Milano, scontri immigrati-polizia: diversi feriti

Milano, scontri immigrati-polizia: diversi feriti

MILANO - Giornata di alta tensione a Bruzzano alla periferia di Milano, dove un gruppo di immigrati (che venerdì scorso avevano occupato il residence abbandonato "Leonardo Da Vinci" di via Senigallia) ha invaso martedì mattina la linea ferroviaria Milano-Asso.

 

Nel primo pomeriggio gli agenti di polizia hanno compiuto un'azione di contenimento per impedire che i rifugiati rioccupassero i binari delle Ferrovie Nord. Negli scontri sono rimasti feriti due immigrati di origine cingalese, trasportati dal 118 al Multimedica di Sesto San Giovanni, e un agente, accompagnato all'ospedale Niguarda.

 

Successivamente si è verificata un'altra carica: il bilancio parla di sette i feriti (di cui cinque trasportati in ospedale), mentre una decina di contusi ha rifiutato di farsi trasportare in ambulanza. Un immigrato, colpito al sopracciglio da una manganellata, è stato medicato sul posto dai sanitari del 118. Alcuni immigrati che erano rimasti nel residence, saputo degli incidenti, ha invaso la statale Milano-Meda in segno di protesta.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una delegazione degli immigrati ha poi incontrato l'assessore alle Politiche Sociali Mariolina Moioli, che ha offerto una sistemazione provvisoria per le donne e i bambini e per quelli che non sono ancora inseriti nel programma di protezione per i richiedenti aiuto umanitario.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -