Minacce e botte all'ex moglie: si suicida prima dell'arresto

Minacce e botte all'ex moglie: si suicida prima dell'arresto

RAVENNA – Dopo cinque anni non aveva ancora accettato la separazione dalla moglie e si è impiccato, usando uno spago da pacchi, lo stesso giorno in cui avrebbe dovuto presentarsi in Questura per rispondere delle continue minacce e botte alla ex. Ha scelto la strada del suicidio un 42enne ravennate, più volte denunciato per maltrattamenti e aggressioni alla donna con cui era sposato. Dopo la rottura dei rapporti, nel 2002, aveva cominciato a perseguitarla.


L’ultimo episodio, a conclusione di una lunga serie di vicende e di conseguenti denunce dell’ex moglie, risale a poco più di due settimane fa, quando l’uomo si presentò alla scuola frequentata dalla figlia pretendendo di portare con sé la bambina. Da tempo, però, questi incontri erano coordinati dai servizi sociali proprio a causa dell’aggressività del ravennate e, davanti al diniego secco delle maestre e l’intervento della madre della ragazzina, il ravennate andò su tutte le furie aggredendo violentemente la donna.


La situazione era monitorata sia dalla Procura, sia dai servizi sociali. Proprio a causa di quest’ultimo episodio di pesante maltrattamento, gli Agenti della Squadra mobile avevano ottenuto l’arresto che si sarebbe dovuto concretizzare giovedì mattina. Ma a quell’appuntamento in Questura, a cui il 42enne era stato invitato a presentarsi con un pretesto, non si era però presentato.


Dopo averlo cercato telefonicamente senza riscontro, gli agenti hanno deciso di recarsi direttamente alla sua abitazione. E proprio lì lo hanno trovato, senza vita, impiccato ad un cappio. L’uomo avrebbe dovuto rispondere di numerosi episodi di maltrattamenti alla moglie.


Già nel 2003 aveva dovuto rispondere a processo di un episodio di violenza contro la moglie. Ma le minacce erano continuate nel tempo, fino a due settimane fa. Dal timore che la situazione potesse degenerare ulteriormente era quindi scattata la richiesta di custodia cautelare del pm Francesco Alvino.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -