Miopia, un giorno si potrà dire addio agli occhiali

Miopia, un giorno si potrà dire addio agli occhiali

Miopia, un giorno si potrà dire addio agli occhiali

Un giorno si potrà dire addio agli occhiali. Tra una decina d'anni potrebbe sbarcare un farmaco in grado di prevenire e curare la miopia, stoppandone la crescita distorta del bulbo oculare. Secondo i ricercatori del Duke University Medical Center in Nord Carolina all'origine del calo di vista c'è un'alterazione del RasGRF1, un gene presente nella retina e nei neuroni e fondamentale per la messa a fuoco e per il consolidamento della memoria visiva.

 

Gli scienziati hanno analizzato le capità visive di oltre 13mila persone di origine cacausica, individuando piccole variazioni del gene in associazione a errori di messa a fuoco nella visione. Le ipotesi sono poi state confermate su un gruppo di topi da laboratorio. Tutti i difetti visivi che i ricercatori avevano previsto osservando la modificazione del gene RasGRF1 nell'uomo, sono stati riscontrati anche nelle cavie.

 

I ricercatori ora sperano di poter intuire esattamente come il gene RasGRF1 interagisca con la crescita dell'occhio. In questo modo gli scienziati sarebbe possibile prevenire la distorsione del bulbo oculare e di curare il disturbo. "Non e' abbastanza per la fine degli occhiali, ma la speranza è che un giorno saremo in grado di bloccare i percorsi di genetica che causano la miopia", ha affermato Christopher Hammond del King's College di Londra, uno degli autori dello studio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -