Misano Adriatico: rocambolesca rapina alla Bcc di Gradara

Misano Adriatico: rocambolesca rapina alla Bcc di Gradara

Misano Adriatico: rocambolesca rapina alla Bcc di Gradara

Rocambolesca rapina martedì alla filiale numero 8 della Banca di Credito Cooperativo di Gradara di via Gramsci a Misano Adriatico. Intorno alle 9.15 ha fatto irruzione un individuo che, col volto scoperto ed armato di cutter, ha minacciato le persone presenti in quel momento, impossessandosi della somma di 22mila euro presente in una cassaforte. Il coraggio del direttore della filiale,  messosi all'inseguimento del bandito, ha consentito di recuperare parte del bottino.

 

Sull'episodio indagano i Carabinieri della stazione di Misano e della Compagnia di Riccione. Il tutto si è consumato poco dopo le 9. Con il volto scoperto, il rapinatore ha fatto il suo ingresso all'interno della filiale bancaria. Improvvisamente ha estratto dalla tasca dei pantaloni un taglierino con il quale ha minacciato tre dipendenti ed un cliente. Quindi ha sottratto dalla cassaforte (al momento aperta) la somma di 22mila euro in banconote di vario taglio.

 

A quel punto, il direttore della filiale, allo scopo di ostacolare la fuga del malvivente, ha bloccato internamente le porte, ma il bandito, colpendola violentemente con calci, è riuscito a danneggiare vistosamente la porta di sicurezza antipanico, forzandola e, quindi, garantendosi la fuga. L'uomo, però, stato inseguito dal direttore e da un dipendente della banca.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per far perdere le proprie tracce si è aggrappato alla portiera (lato guida) di un furgone Ford Transit, in quel momento di passaggio, ma dopo aver percorso un centinaio di metri è stato costretto a mollare la presa, rovinando a terra e perdendo parte del bottino. La somma, 13.600 euro, è stata recuperata direttamente dagli aventi diritto. Il malvivente, comunque, e' riuscito a dileguarsi nelle vie limitrofe.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -