Misano, il Comune incontra i ministeri per chiedere nuovo tracciato della Ss16

Misano, il Comune incontra i ministeri per chiedere nuovo tracciato della Ss16

Misano, il Comune incontra i ministeri per chiedere nuovo tracciato della Ss16

L'Anas ha respinto le osservazioni di modifica al progetto di tracciato della nuova Strada Statale 16 presentate dal Comune, cittadini, partiti e Comitati di Misano Adriatico. L'informativa è stata fatta pervenire per conoscenza al Comune di Misano Adriatico da parte di Anas che ha trasmesso ai Ministeri dell'Ambiente e dei Beni Culturali le controdeduzioni alle proposte misanesi. La linea tenuta dall'Anas è stata quella di confermare la propria scelta progettuale e quindi di confutare le osservazioni avanzate, senza tenere in considerazione (se non in minima parte) le proposte pervenute dalle istituzioni e dai cittadini di Misano.

 

Peraltro, nella sostanza, si tratta della medesima linea tenuta anche nei confronti degli altri Comuni; evidentemente l'Anas, almeno in questa fase del procedimento, non vuole mostrare alcuna apertura ad ipotesi di modifica al suo lavoro progettuale. Relativamente alla proposta del Comune di prosecuzione del tracciato con il superamento del fiume Conca fino al Casello di Cattolica, l'Anas motiva la sua contrarietà affermando una quantità di traffico a Sud di Misano piuttosto ridotta, tale da non giustificarne economicamente l'intervento.

 

Relativamente alla proposta di modifica dell'accesso alla nuova statale da Villaggio Argentina, in ordine alla quale si rammenta che la proposta dell'Amministrazione comunale è quella di rendere molto meno invasivo l'intervento, la risposta è stata negativa affermando che l'ipotesi proposta comporterebbe la demolizione di molte più case, tesi che però al Comune stesso appare priva di fondamento.

 

Di fronte a questa posizione, prima di autorizzare definitivamente l'opera, l'Amministrazione comunale di Misano ribadisce e ribadirà con convinzione le proprie osservazioni, che ritiene insufficientemente contro-dedotte dall'Anas, innanzi ai Ministeri competenti (Ambiente, Beni culturali e Infrastrutture) ai quali spetterà pronunciarsi per ultimi, accogliendo o meno le proposte del territorio.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le osservazioni al tracciato dai noi presentate - ha dichiarato il sindaco di Misano, Stefano Giannini - tendono ad apportare miglioramenti al progetto redatto dall'Anas e siccome siamo convinti di questo intendiamo discutere direttamente con i Ministeri competenti al fine di dimostrare la fondatezza delle nostre proposte, che riteniamo siano sia più tutelanti per il nostro territorio, sia più funzionali per il complessivo sistema della mobilità dell'intera Provincia".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -