Misano, il resoconto della domenica alla Mototemporada Romagnola

Misano, il resoconto della domenica alla Mototemporada Romagnola

MISANO - Giornata piena di gare  al Misano World Circuit per la quarta ed ultima  tappa 2010 della Mototemporada Romagnola, inserita nel contesto della Coppa FMI velocità, e che ha visto scendere in pista  i protagonisti dei vari trofei  come la Gladius Cup Suzuki, Supertwins, Roadster, Dunlop Cup by &G, Black Cup Continental, Motoestate e Marco Papa.

 

Nella  Mototemporada Romagnola , la classe 125 Sport ha visto  Andrea Mantovani, pilota di Migliarino (Ferrara) cresciuto agonisticamente in Romagna, aggiudicarsi gara e titolo 2010 dopo un appassionante lotta con un gruppo davvero agguerrito di piloti. A fianco di Andrea, sul podio il ligure Christian Gamarino ed il marchigiano Alessandro Andreozzi, con la top five delle 125 chiusa a sua volta dal cattolichino Gianluca Bastianelli ed il veneto Francesco Tramarin. "Sono davvero contento perché è stata davvero un gran lotta tra tutti  - ha esclamato il neo sedicenne Andrea nel dopo gara - anche perché oggi la moto è stata davvero fantastica e non posso che ringraziare il team per il lavoro che ha fatto". Per Andrea Mantovani si tratta anche del primo titolo vinto in carriera. Giornata davvero positiva anche per  Massimiliano Spedale, quattordicenne pilota di Bellaria che ha chiuso al sesto posto assoluto ma primo degli Under 15, risultato che gli ha permesso di agguantare anche il titolo assoluto riservato sempre a questa speciale categoria riservata ai giovanissimi. Gara nella gara quella del Challenge Mototemporada, riservato alle moto Moriwaki, che ha visto la vittoria  di Vladislav Cangi sul compagno di Scuderia Alessio Giordani: classifica separata ma entrambi i piloti hanno davvero scaldato il pubblico del Misano World Circuit assieme a piloti della 125 !

 

Non meno interessante la gara della 600 Stock Motemporada che ha premiato in volata Raffaele Vargas, veloce pilota di Castrocaro Terme, sui  marchigiani William Marconi e  Fabio Marchionni. Quarto il riminese Tommaso Totti, autore di un contatto con il parmense Alessio Corradi (quinto) nella bagarre per la vittoria per un gruppo nel complesso davvero da standing ovation :  per Totti, tuttavia, è arrivata la soddisfazione per la conquista del titolo Under 21 e del secondo posto nella generale. Tornando al vincitore di giornata Vargas, ecco le sue parole di commento:  "Non posso che essere felice ed anche per me la vittoria va dedicata al team ed alla famiglia che mi hanno sostenuto al meglio anche nei momenti difficili di questa annata - ha spiega tutto di un fiato Raffaele - e dopo il contatto tra Totti e Corradi ho cercato il tutto per tutto". Tra le note di gara, lo stesso Vargas ha terminato la gara senza la parte inferiore della carena,   staccatasi durante la gara. Il veneto Marco Marchelluzzo, già laureatosi campione con una gara in anticipo, ha concluso al sesto posto.  All'interno della medesima competizione Massimiliano Morlacchi è risultato primo tra i piloti del trofeo Marco Papa  della 600 Stock con il titolo andato a Patrizio Binucci  .

 

Ultima gara della Mototemporada in ordine cronologico quella della Open che ha vissuto sull'assolo di Samuel Maggiori  che cosi' ha festeggiato al meglio con la sua cavalcata vincente un titolo già incamerato nel precedente round di Franciacorta e la pole di ieri. Il tolentinese era davvero raggiate alla fine ha voluto accanto per le interviste televisive  i suoi meccanici. "Il mio team quest'anno è stato fantastico ed anche oggi ho avuto la conferma  grazie ad un scelta di gomme davvero azzeccata, visto come stavano cambiato le condizioni" ha spiegato Maggiori appena giunto ai box. Top five completata dal comacchiese Giuseppe Zannini il quale  ha preceduto a sua Leonardo Pedoni (pilota di Cesenatico che non si è fato sfuggire la vittoria nel contemporaneo trofeo Marco Papa) nonchè  i lombardi Alessandro Bonecchi Borgazzi ed Elia Maineri. Per Bonecchi Borgazzi è arrivato il titolo nel Trofeo Marco Papa 600 Apert , imitato da David Tuinder nella Open sempre legata al trofeo Marco Papa .

 

La Suzuki Gladius Cup, dopo aver disputato il secondo turno di qualifica che ha di fatto aperto la kermesse giornaliera del Misano World Circuit, ha visto il successo  Lorenzo Segoni,  già campione 2010 e leader delle prove. Per il fiorentino non è stata una gara assolutamente facile grazie  ad una lotta a cinque che ha visto protagonisti anche  Eric Marangon, Michael Mazzina - questi ultimi transitati anche in testa-  oltre a Francesco Trimarco ed il cattolichino Gianluca   Donati giunti nell' ordine.

 

Nel Trofeo Supertwins , l'esperto imolese Valter Bartolini  dopo la pole si è assicurato anche la vittoria  per distacco in sella ad una "special" GPM. Podio completato  dal carpigiano  Luca Pini, in sella alla riminese Bimota e Simone Bulai . Nel Trofeo  Roadster, il fiorentino Giampiero Scopetani ha preceduto il leader della classifica Nicola Ruggiero e Marco Toini. Per entrambi questi trofei i festeggiamenti per i campioni assoluti 2010 sono rimandati all'ultimo round di Vallelunga previsto il prossimo 31 ottobre .

 

La Dunlop Cup by G&G ha visto nella classe 600 la vittoria dell' altro imolese Mattia Cassani che ha vinto il confronto con  Luca Volpato e Mauro Carzaniga, aggiudicandosi matematicamente anche  il titolo 2010 . La classe 1000 sempre a targa Dunlop G&G  ha registrato il successo della wild-card Vittorio Bortone a coronamento di un ottimo week-end per il marchigiano inzito con la pole. L'imolese Andrea Poggi, secondo,  ha festeggiato il  titolo 2010 praticamente già acquisito con una gara di anticipo; terzo Ettore Lini.

 

Il Trofeo Motoestate 600 Stock/Aperta  ha visto la vittoria del cuneese  Roberto Miele (sua l'assoluta ed il raggruppamento Stock) sul parmense Alessio Corradi, già protagonista della Mototemporada 600 e del riminese Emanuele Magnanelli che si è imposto nella speciale classifica "600 Aperta". L'altoatesino Harald Lantschner con il terzo posto tra le Stock, precedendo il positivo Filippo Benini, nativo di Rimini, si è aggiudicato il titolo. Nella 600 aperta, Simone Castellani si era già laureato campione

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -