Misano, in 10mila per il Civ. Rolfo infiamma la prova Superbike

Misano, in 10mila per il Civ. Rolfo infiamma la prova Superbike

Misano, in 10mila per il Civ. Rolfo infiamma la prova Superbike

MISANO - Sotto un sole estivo e davanti a circa 10.000 appassionati presenti nel paddock e sugli spalti si è corsa al "Misano World Circuit" la prima tappa stagionale del Campionato Italiano Velocità 2011. La wild-card torinese Roberto Rolfo (Kawasaki Team Pedercini), il ligure Federico Sandi (Ducati Team Althea) e i due marchigiani e compagni di squadra Matteo Baiocco e il campione in carica Alessandro Polita (Ducati Team Barni) hanno infiammato la Superbike.

 

A fare la differenza, nella parte centrale della gara, è stato Rolfo, capace di prendere un secondo di vantaggio sugli inseguitori che gli ha permesso di tagliare il traguardo in monoruota e di far tornare alla vittoria la Kawasaki dopo otto anni (nel 2003 fu Sanchini a centrare il primo posto). Secondo il ligure Federico Sandi (Ducati - Althea) e terzo Il campione italiano in carica, Alessandro Polita (Ducati - Team Barni).

 

STOCK 600: OK IL TEAM ITALIA CON IL CAMPANO RUSSO - Il Team Italia ha conquistato nella Stock 600 la prima vittoria della stagione 2011. L'ha fatto con il 18enne casertano Riccardo Russo (Yamaha - Team Trasimeno) capace di passare al primo posto sotto la bandiera a scacchi davanti al riccionese Luca Vitali (Yamaha - Forward Junior Racing Team) e al pistoiese Federico Monti (Yamaha). Nella top five anche l'altro campano Dino Lombardi e il laziale Francesco Cocco.

 

STOCK 1000: IL TEAM ITALIA DOMINA ANCORA CON L'UMBRO PETRUCCI - La seconda vittoria di giornata per il Team Italia l'ha centrata il giovane umbro Danilo Petrucci (Ducati - Team Barni). Il 20enne di Terni ha fatto una buona partenza e grazie ad un ritmo impressionante ha staccato il resto del gruppo, amministrando il vantaggio fino alla bandiera a scacchi. Secondo e terzo hanno chiuso la wild card francese Sylvain Barrier e il bresciano Lorenzo Zanetti, portacolori BMW del Team Motorrad Italia.

 

125 GP: VINCE IL CECO POPOV DOPO LA BANDIERA ROSSA - La presenza di olio in pista ha causato l'interruzione della gara al settimo giro. Al restart non riesce a ripartire Fenati, protagonista del primo via e caduto sull'asfalto scivoloso insieme a Giorgi proprio mentre si trovava in testa. Ad andare in fuga, così, ci ha pensato il ceco Miroslav Popov (Aprilia - Ellegi Racing), che torna così protagonista dopo la grande stagione 2010. Dietro di lui l'imolese Calia (Aprilia - MGP Racing 2B) e il riccionese Alessandro Giorgi (Aprilia - VFT Racing). Nella Moto3, vittoria del frusinate Armando Pontone (Ioda Racing Project) mentre nella Honda 125 RS Cup il primo posto è andato a Michael Coletti.

 

SUPERSPORT: IL LAZIALE DIONISI FA IL VUOTO - Il romano Ilario Dionisi ha dimostrato oggi di avere una marcia in più nella Supersport. L'alfiere del Team Improve ha portato alla vittoria la sua Honda, andando in fuga solitaria sin dalla prima curva e passando sotto la bandiera a scacchi con oltre cinque secondi di vantaggio sugli altri. Secondo l'umbro Alessio Velini (Honda - Velmotor by xone) e terzo il corregionale Mirko Giansanti (Kawasaki - Puccetti Racing).

 

MOTO2: GIOIA URBINO CON DAVIDE FANELLI - A vincere la prima gara della storia della Moto2 italiana è stato lo jesino Diego Ciavattini. Pilota G.P.D, ha avuto la meglio per un secondo sul faentino Mattia Tarozzi (Suter - Faenza Racing) dopo una gara combattuta e ricca di colpi di scena. Bravo a chiudere tra i primi tre il pescarese Federico D'Annunzio, portacolori Ioda Racing Project, che si è messo alle spalle nell'ordine Fanelli e Lorenzetti.

 

BIAGGI (APRILIA) IN GRIGLIA PER IL NIPOTE - Tra gli ospiti del CIV, c'era anche il campione del mondo Superbike, Max Biaggi. Il romano ha passato due giorni al box del Team Gabrielli, per supportare al meglio il nipote Federico Mandatori, undicesimo al traguardo. "Sono contento di essere venuto qui a Misano per seguire il CIV, anche se mi sono "bruciato" un week-end in compagnia della mia famiglia. Federico? ha fatto bene in prova e credo che nelle prossime gare si ritroverà ancora più avanti in classifica".

 

MELANDRI (YAMAHA) IN CIRCUITO PER I GIOVANI - Nel paddock di Misano, oggi, è arrivato anche Marco Melandri. Il pilota di Ravenna ha fatto un giro in scooter lungo il circuito con la fidanzata Manuela per guardare le gare dei giovani piloti iscritti alla 125. "Sono tornato al CIV per salutare tutti i miei vecchi amici - dice Marco - ne ho incontrati tanti e tra gli altri Alessandro Gramigni e in più mi sono goduto le gare dei giovani. In particolare di Federico Caricasulo, che è di Ravenna come me..."

 

TOSELAND (BMW) IMPRESSIONATO DAL CIV - Il due volte campione del mondo della Superbike, James Toseland (BMW Motorrad Italia), è stato uno dei protagonisti della giornata. Ancora in convalescenza in seguito all'incidente di Aragon, è rimasto impressionato dal livello del CIV e in particolare della classe Superbike. "I primi sono tutti molto vicini e fanno dei gran tempi. E' un bene che il livello sia alto perché poi, quando si fa il grande salto verso il mondiale, si è già pronti per correre con i migliori".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -