MISANO - Presentato il nuovo 'Santamonica': tutto è pronto per il motomondiale

MISANO - Presentato il nuovo 'Santamonica': tutto è pronto per il motomondiale

MISANO ADRIATICO (RN) – Lavori completati in tempi record all’autodromo ‘Santamonica’ di Misano Adriatico, che ora è pronto per ospitare la tappa del Motomondiale del prossimo 2 settembre. Il nuovo impianto è stato presentato mercoledì mattina. Dodici metri di larghezza, 4.180 metri da percorrere, 14 cambi di direzione fra curve e varianti, tre rettilinei, tribune raddoppiate, nuovi spazi verdi per ospitare almeno 70mila spettatori.


Claude Danis, Responsabile sicurezza FMI – Federazione Internazionale Motociclistica:

“Oggi è una giornata molto importante perché ufficialmente a Misano World Circuit viene assegnata il ‘Grade A’, il punteggio top per quanto riguarda l’omologazione del circuito da parte di FMI. Tutto è stato fatto secondo le nostre richieste e in piena conformità con le disposizioni. Abbiamo fatto numerose ispezioni di controllo in questi mesi e voglio congratularmi con il management del circuito per la mole di lavoro svolta in meno di cinque mesi. Tutto è stato fatto alla perfezione, sono quasi sorpreso dall’efficienza mostrata. Abbiamo potuto fare l’ultimo controllo con la pioggia ed è stata un’opportunità importante per verificare anche i sistemi di drenaggio della pista”.


Javier Alonso, Direttore Generale Dorna:

“E’ una pista bellissima, il pubblico sarà a ridosso della pista e potrà stare a contatto con i piloti come non accade su altre piste.Ci sono tratti veloci e misti, sono convinto che sarà uno spettacolo incredibile. Anch’io voglio complimentarmi per la rapidità con la quale sono stati fatti i lavori, sono tempi record e mai dal circuito sono arrivate richieste di dilazioni. Adesso tutti al lavoro per promuovere al massimo l’evento e vedendo l’alto grado di collaborazione fra i soggetti promotori sono convinto che il 2 settembre assisteremo ad uno spettacolo bellissimo”.


Loris Reggiani, ex pilota e commentatore televisivo:

“Sarà fantastico per gli spettatori e dopo aver provato il circuito l’impressione è ottima. Certo, la nostalgia per il vecchio ‘tramonto’ è tanta, ma capisco le motivazioni derivanti dalla sicurezza. Non è un circuito fatto con lo ‘stampino’ come quelli realizzati di recente dove i ritmi sono ripetitivi. La pista è larga, è medioveloce, non vedo particolari favori per una moto in particolare. Fino all’ultima curva è possibile superare, i rettilinei ci sono, ma nel misto ci sarà da guidare parecchio, le staccate non mancano, alla Quercia e Carro ci sarà battaglia e la possibilità di sorpasso all’ultima curva garantirà ulteriore spettacolo. Vorrei dire anche che rifare una pista completamente è segno di straordinaria volontà, potevano intervenire adeguando la struttura e invece hanno scelto di rifare un nuovo circuito. Sono stupito, complimenti davvero, l’Italia si meritava di avere un’altra gara”.


Guido Meda, commentatore televisivo:

“Ho fatto qualche giro e da amatore dico che è fantastica. Ha un’anima, non è anonima come troppe pista in giro per il mondo. Si vede la mano italiana nel disegno della pista. E’ una pista ‘calda’ e completa, è una pista che ti fa divertire da subito. Abbiamo provato sul bagnato, ma ci sono tratti davvero emozionanti. Ne lascia al palo tanti di circuiti. Le tre curve finali sono bellissime, a me piacciono i ‘rampini’ che hanno realizzato, questione di gusti. Per stare al mio mestiere, dico: Misano c’è”.


Christian Montanari, pilota Maserati FIA GT:

“E’ una bella pista, ci sono punti tecnici, frenate toste che sono affrontate in seconda, le ‘esse’ da terza e quarta marcia. Ci siamo divertiti molto e faccio i complimenti alla proprietà del circuito per l’ottimo lavoro fatto”.


Andrea Belluzzi, Campione del Mondo Ferrari Challenge:

“Bellissimo lavoro. La pista è molto tecnica, difficile, dove squadre e piloti saranno in difficoiltà nella messa a punto e nel bilanciamento delle frenate, perché in diversi tratti le auto sono in appoggio e frenano scomposte. Poi ci sono tratti davvero a ‘pelo’, punti interessanti che esalteranno le doti tecniche dei piloti”.

Stefano Valli, Presidente Fams e pilota del campionato WTCC:

“E’ tutto un altro circuito, tecnico e preciso. Molto bello. Le auto saranno chiamate ad un lavoro intenso sulla messa a punto e come presidente della federazione sammarinese dico che è molto importante questo impegno della Repubblica che si conferma vicina al mondo dei motori”.


Siegfrid Stohr, ex pilota di F1 e responsabile della scuola pilotaggio Guidare Pilotare

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ una bella pista, ideale per la messa a punto, con staccate e variazioni di ritmo molto interessanti. E’ un circuito totalmente diverso, tecnico e moderno, un impianto in grado di ospitare anche i test delle scuderie di F1”

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -