Misano si mette in bici col bike sharing

Misano si mette in bici col bike sharing

Misano si mette in bici col bike sharing

MISANO - Da questa primavera Misano si mette in bici! Migliorare la qualità della vita, favorire la mobilità ed ampliare l'offerta dei servizi al cittadino e ai visitatori sono gli obiettivi di ‘MISANO IN BICI', il progetto di noleggio gratuito di biciclette pubbliche. A partire dalla settimana di Pasqua, saranno a disposizione 5 postazioni dotate di 4 biciclette ciascuna. Una si troverà a Misano Centro di fronte all'Ufficio IAT e alla stazione ferroviaria.

 

Quest'ultima posizione sarà sistemata davanti alla Palazzina Bianchini (sede comunale lungo la Statale Adriatica); un'altra in piazzale Venezia a Misano Brasile e alla rotatoria su via litoranea a Portoverde, lungo la pista ciclopedonale. La ‘flotta a pedali' di cui dispone Misano è di 20 unità, si tratta di biciclette particolari dal telaio rinforzato di vivace colore azzurro, come quello istituzionale, dotate di gomme piene cioè antiforamento, forcella anteriore ammortizzata, portapacchi, luci di posizione a dinamo e lucchetto incorporato.

 

Misano entra così a far parte della rete di bike sharing'Centro in bici' della Provincia di Rimini a cui aderiscono i 5 comuni rivieraschi, ma ancor più ampiamente della vasta rete nazionale fatta di oltre 100 comuni appartenenti a 14 regioni d'Italia. Con una sola chiave, necessaria allo sganciamento della bicicletta da qualsiasi rastrelliera, sarà possibile utilizzare il servizio di nolo bici ovunque sia attivo. Per ottenere la chiave con codice personale basta rivolgersi al front office dell'Ufficio IAT di via dei Platani,22.

 

Al servizio possono accedere maggiorenni, che dovranno presentare un documento d'identità, sottoscrivere il contratto d'uso e depositare una cauzione di 20 euro, rimborsabile nel momento in cui la chiave verrà restituita. Ai turisti è richiesto di restituire la chiave entro fine soggiorno per consentire loro il ritiro della cauzione. La bicicletta dovrà essere riposta nella stessa rastrelliera in cui è stata prelevata , ciò consentirà di sbloccare e ritirare la chiave personale. I mezzi sono utilizzabili tutti i giorni della settimana dalle ore 6 alle 24, per un massimo di 5 ore, questo al fine di consentire a tutti di usufruire del servizio pubblico.

 

L'utilizzo della bicicletta al di fuori dell'intervallo di tempo regolarmente consentito comporta la perdita cauzionale e il costo di 2 euro per ogni eventuale giorno di ritardo contestato dalla data di accertamento dell'inadempienza. Da questa primavera, col progetto Bike sharing seguito dall'Assessorato alla Mobilità, apprezzare Misano sarà ancora più facile e sicuro. "Grazie alle nuove 20 biciclette azzurre e alle piste ciclopedonali protette - ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Mobilità, Fabrizio Piccioni - sarà possibile pedalare in totale sicurezza percorrendo l'intero lungomare misanese da Riccione a Cattolica posto in collegamento col nuovo percorso sterrato che lambisce l'asta fluviale del fiume Conca. Sono percorsi adatti a tutti, attraverso i quali è possibile ammirare il vario paesaggio misanese e le sue bellezze naturalistiche".

 

Occorre poi ricordare che pedalare fa bene non solo al fisico tonificando i muscoli e rafforzando il sistema cardiorespiratorio, ma anche alla mente: l'attività fisica, infatti, produce endorfine cioè gli ormoni del benessere, capaci di migliorare il nostro umore provocando un effetto ansiolitico ed euforico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -