Mobile imbottito, Confartigianato: "La falla è nella capacità ispettiva degli uffici della pubblica amministrazione"

Mobile imbottito, Confartigianato: "La falla è nella capacità ispettiva degli uffici della pubblica amministrazione"

Mobile imbottito, Confartigianato: "La falla è nella capacità ispettiva degli uffici della pubblica amministrazione"

FORLI' - Dopo l'inchiesta di Report sulla concorrenza sleale nel mobile imbottito, dalla Cna arriva la promessa di "fare un po' d'ordine". Ma è la denuncia del presidente provinciale di Confartigianato, Stefano Bernacci, a far pensare: "La falla è nella capacità ispettiva degli uffici della pubblica amministrazione. Noi da soli non possiamo farcela". Dunque le associazioni si sarebbero da sempre mosse, per quanto di loro competenza, per combattere il problema.

 

Il direttore generale di Cna Forlì-Cesena, Franco Napolitano, pur definendo "parziale" la visione offerta dalla trasmissione di Rai Tre, afferma: "e' mia intenzione affrontare la questione per come è stata posta, andando a recuperare tutto ciò che è stato fatto".

 

Ma continua la testimonianza di Bernacci, che sottolinea l'impegno di Confartigianato negli anni, per combattere la concorrenza sleale ed il lavoro nero. "Gli organi preposti all'ispezione ci comunicavano che non riuscivano ad effettuare i controlli perchè i lavoratori irregolari fuggivano dalle uscite posteriori degli edifici. Noi abbiamo fornito le planimetrie dei capannoni. Ed abbiamo sempre eseguito i controlli sui nostri iscritti, procedendo alle denunce necessarie".

 

"Sicuramente il fenomeno sta assumendo dimensioni più sofisticate: sie entra in una facciata di legalità, dove spesso i contratti part-time nascondono il lavoro nero. Noi chiediamo una ulteriore collaborazione con gli enti preposti all'ispezione".

 

Chiaramente l'immagine del nostro territorio emersa dalla puntata di Report non piace nemmeno a Bernacci: "E' distorta. Non è venuto fuori tutto il lavoro delle associazioni nel combattere il fenomeno, nel sostenere il Made in Italy e nella regolarizzazione del mercato".

 

Chiara Fabbri

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Gabrin
    Gabrin

    E' incredibile che la COnfartigianato si lamenti della mancanza di controlli sul lavoro nero. Ci hanno sempre marciato sopra!!!!

  • Avatar anonimo di franco9
    franco9

    La confartigianato si deve vergognare, per come ha tutelato le proprie assiociate. adesso ci sarà lo scarica barile delle colpe, colpa delle ispezioni, del colore della pelle, del sole troppo caldo, del traffico. non prendiamoci in giro , credo così ha fiuto che qualcuno non poteva non sapere quelli delle associazioni e dei sindacati. Solo che conveniva cosi', VERGOGNA

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -