Mobilità e trasporti, "Mi Muovo" si ricarica agli sportelli bancomat

Mobilità e trasporti, "Mi Muovo" si ricarica agli sportelli bancomat

A breve la tessera "Mi Muovo" potrà essere ricaricata agli sportelli bancomat e ai chioschi multimediali di UniCredit e dall'autunno anche di altri operatori bancari e postali, grazie alla partnership tecnologica con TSP (Gruppo SIA-SSB). Un servizio in più - illustrato stamani in Regione, nel corso del convegno "Passaggio al futuro" - per gli utenti del trasporto pubblico, pensato per agevolare l'accessibilità: anziché andare nelle biglietterie, potranno usufruire di una modalità estremamente agevole per l'acquisto o la ricarica del proprio abbonamento annuale. Un impegno, questo, previsto dal "Patto per il trasporto pubblico regionale e locale 2011-2013" siglato lo scorso dicembre dalla Regione con Province, i principali Comuni, Anci e Upi Emilia-Romagna, agenzie locali per la mobilità, società e imprese di trasporto pubblico, associazioni, imprese ferroviarie e sindacati, con un duplice obiettivo: contenere gli effetti della manovra finanziaria di governo e procedere nel percorso di integrazione tariffaria e bigliettazione elettronica.


La ricarica attraverso sportelli bancomat - già sperimentata da Atm Ravenna con un operatore bancario del territorio - ha avuto esiti positivi. Atc consentirà questa modalità a partire da UniCredit sui bacini di Bologna e Ferrara, cui seguiranno in autunno Tep Parma e Fer, e successivamente le altre aziende nei rimanenti bacini. Gli abbonamenti annuali Atc, ordinari e per studenti, emessi su tessera con microchip "Mi Muovo" potranno dunque essere ricaricati presso gli oltre 800 sportelli bancomat e i 220 chioschi multimediali presenti nelle agenzie UniCredit in Emilia-Romagna tramite l'innovativa piattaforma tecnologica "Gateway" di TSP (Tecnologie e Servizi per il Pubblico) che gestirà anche i flussi finanziari e di rendicontazione. Operando in modalità multicanale il Gateway di TSP prevede inoltre la possibilità di effettuare servizi di ricarica utilizzando anche altri canali per raggiungere e agevolare un numero sempre maggiore di cittadini. La Regione a sua volta sta approfondendo le soluzioni migliori per ampliare ulteriormente la ricarica presso la grande distribuzione organizzata e con la telefonia mobile.


Tutti i possessori di carta bancomat - emessa da qualsiasi banca - potranno ricaricare già prossimamente l'abbonamento agli sportelli UniCredit. Oltre allo sportello bancomat e ai chioschi multimediali, i clienti UniCredit avranno a disposizione la funzione di ricarica della tessera "Mi Muovo" anche all'interno del proprio servizio di "on line banking". Presto partirà la campagna di comunicazione di Atc, ai propri abbonati, e di UniCredit, ai propri correntisti, che annuncerà l'avvio del servizio. La prima fase di quest'innovazione tecnologica riguarda quindi la ricarica degli abbonamenti annuali per i bus, urbani ed extraurbani, che nei bacini di Bologna e Ferrara superano le 66.000 tessere. Dall'autunno potrà essere utilizzata anche per i servizi gestiti da Fer ed entro la primavera del 2012 sarà possibile ricaricare anche gli abbonamenti per spostarsi con i servizi regionali gestiti da Trenitalia. Atc sta operando affinché gli abbonati annuali possano a breve ricaricare la propria tessera "Mi Muovo" anche via internet, collegandosi al sito dell'azienda. Dall'autunno inoltre il servizio di ricarica delle tessere "Mi Muovo" sarà disponibile anche agli sportelli di altri operatori bancari e postamat.


L'innovazione tecnologica rappresenta un tema prioritario per la Regione che, grazie anche alla collaborazione degli operatori coinvolti nel progetto, punta a migliorare la qualità dei servizi del trasporto pubblico nonostante l'attuale fase di contrazione di risorse economiche destinate al settore.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -