MODENA - Abbattimento faggeti a Mocogno, Guerra (verdi) interroga la Regione

MODENA - Abbattimento faggeti a Mocogno, Guerra (verdi) interroga la Regione

MODENA - Secondo quanto riferito dagli organi di informazione, nella zona delle Piane di Mocogno, in provincia di Modena, sarebbero già stati abbattuti circa 2 ettari di faggeta di proprietà di privati, senza l'autorizzazione prevista dal vincolo paesistico e ambientale disposto dal Decreto Legislativo 42 del 2004.


E' quanto segnala Daniela Guerra (verdi) in un'interrogazione, precisando che l'area interessata dal taglio è contigua al Sito di Interesse Comunitario Alpesigola, Sasso Tignoso e Monte Cantiere, nonché alla Zona di Protezione Speciale (ZPS) inserita nella rete Natura 2000.


La scheda 'Natura 2000' del sito, aggiunge la consigliera, individua ben tre habitat di importanza comunitaria relativi a foreste di faggio, che potrebbero essere presenti anche all'esterno del sito. Dal momento che sembra esista anche un piano di abbattimento di un'area del faggeto di oltre 70 ettari, l'esponente dei verdi vuole sapere se sia stata realizzata una preventiva valutazione di incidenza del piano in questione e in caso affermativo con quale esito. Guerra chiede anche se risulti che sia stata chiesta l'autorizzazione prevista dal vincolo paesistico e ambientale. La consigliera rileva poi che il taglio degli alberi produce anche un mancato assorbimento di CO2 dall'atmosfera e che evidentemente le autorità che dovevano vigilare sul territorio (in particolare la Provincia, a cui compete il compito di elaborare il Piano di risanamento della qualità dell'aria, il Comune e la Comunità Montana) non hanno svolto il loro compito.


Guerra, pertanto, invita la Regione a verificare la possibilità di escludere quelle Amministrazioni da eventuali finanziamenti regionali previsti dagli Accordi di Programma sulla Qualità dell'aria o dal Piano triennale di azione ambientale.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -