Modena: arresto cardiaco, arriva il 'codice blu' per velocizzare gli interventi

Modena: arresto cardiaco, arriva il 'codice blu' per velocizzare gli interventi

MODENA - In caso di arresto cardiaco la mortalità aumenta tragicamente del dieci per cento ogni minuto che passa dalla sospensione delle funzioni vitali. E' quindi indispensabile che l'intervento per attuare le manovre rianimatorie venga realizzato il più rapidamente possibile, anche da parte di personale non sanitario.

 

In questi ultimi anni,  la Centrale Operativa 118-Modena Soccorso - ad integrazione dell'impegno formativo e operativo che ha coinvolto prioritariamente medici, infermieri e associazioni di volontariato - ha sviluppato progetti di Rianimazione Cardio-Polmonare di Base (BLS) e di defibrillazione precoce per la comunità (Progetti PAD) che hanno portato all'acquisizione, in tutta la nostra provincia, di più di cento defibrillatori che possono essere utilizzati da soggetti "laici". Tra questi, oltre agli addetti presso "postazioni fisse" (ad esempio, ipermercati, aziende, piscine), ci sono gli operatori di enti di soccorso non sanitario - Forze dell'ordine, Vigili del fuoco, Polizia municipale - che, per la loro presenza istituzionale sul territorio, potrebbero coadiuvare l'intervento 118, anticipandone in alcuni casi l'arrivo.

 

Per parlare di questi temi, sabato 13 dicembre, dalle 9.00 alle 13.30, Modena Soccorso organizza, presso l'Hotel Real Fini (via Emilia Est 441), il congresso "Codice Blu, una rete per la sopravvivenza". Interverranno esperti che lavorano per i più avanzati servizi 118 italiani, rappresentanti dell'Italian Resuscitation Council (società scientifica di rilevanza internazionale che si occupa preminentemente di rianimazione cardio-polmonare) e professionisti ospedalieri impegnati nell'ambito della prevenzione e del trattamento delle situazioni post-resuscitative.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Codice Blu" è un progetto coordinato dalla Centrale Operativa 118-Modena Soccorso con l'obiettivo di ottimizzare l'intervento in caso di arresto cardiorespiratorio che sarà avviato nel nostro territorio a partire da gennaio 2009. In pratica, sarà attivata in via sperimentale una modalità di allertamento della Polizia di Stato che, con le sue volanti e i suoi agenti appositamente addestrati all'utilizzo del defibrillatore, potrà intervenire nella città di Modena parallelamente alle equipe 118, con la convinzione che, in alcuni casi, possa anticiparne l'arrivo di quella manciata di minuti che potrebbe significare la sopravvivenza del paziente.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -