Modena: borseggi, al via una campagna di prevenzione

Modena: borseggi, al via una campagna di prevenzione

MODENA - Proseguono le azioni del Comune di Modena sul tema prevenzione dei reati, in collaborazione con le Forze dell'Ordine. Oggi inizia una campagna di prevenzione dei borseggi presso il mercato del lunedì al Novi Sad a cura dei volontari degli Sportelli di aiuto alle vittime "Non da Soli" in collaborazione con il Consorzio del Mercato.


Nello stesso mese, la stessa campagna verrà realizzata anche in altre spazi della città, come ad esempio sugli autobus del trasporto urbano, in collaborazione con ATCM e negli uffici postali, in collaborazione con Poste Italiane.


In fase di realizzazione anche un video informativo che descrive in maniera visiva i comportamenti da tenere in determinate situazioni al fine di prevenire i reati più diffusi (furti, borseggi) che sarà diffuso su internet e che potrà essere trasmesso in vari momenti informativi.
Il tutto per sensibilizzare ulteriormente su queste tematiche la popolazione e dare ai cittadini, attraverso una mirata comunicazione, strumenti e consigli utili per evitare di rimanere vittime di questi reati.


Nei prossimi mesi, anche per quanto concerne le azioni di sostegno alle vittime di reato, operatori degli sportelli "Non da soli", saranno presenti presso le sale denunce di Questura e Carabinieri per pubblicizzare i servizi promossi dal Comune di Modena in favore delle vittime di reato, con particolare riferimento al fondo per il risarcimento per chi subisce furti in appartamento e su auto, scippi e borseggi e lo sportello S.O.S Truffa.


A questo proposito occorre sottolineare come, per quanto riguarda il fondo in favore delle vittime di reato attivo presso gli Sportelli Non da Soli, che risarcisce danni a seguito di furti, scippi e borseggi, da fine 2006, periodo di attivazione del servizio, sono state già risarcite oltre 80 domande, per un totale di circa 8.500 euro.

 

Per garantire una attività davvero efficace, l'azione di prevenzione deve essere continua nel tempo.
Per questo motivo, anche nell'ambito del "Protocollo d'intesa finalizzato a migliorare i servizi di aiuto alle vittime" tra Comune, Questura e Carabinieri, sono state realizzate altre attività in questa direzione. Durante le fiere di Sant' Antonio e San Geminiano è stato realizzata una campagna di comunicazione mirata alla prevenzione dei borseggi, attraverso l'affissione di cartelloni alle bancarelle - circa mille cartelloni affissi - e una distribuzione di oltre 5 mila volantini ai cittadini.


Sono stati inoltre realizzati incontri con i cittadini presso tutte le circoscrizioni, i centri commerciali e le polisportive per parlare di azioni di prevenzione contro truffe, furti in appartamento e borseggi.
Nello specifico sono stati realizzati 10 incontri con i cittadini, di cui 7 realizzati in ogni quartiere, 2 presso i centri commerciali Grande Emilia e i Portali e 1 a Portile. Ogni incontro ha visto la partecipazione di circa 30 persone.


Durante questi incontri è stato distribuito ai cittadini un vademecum, "Migliora la tua sicurezza", che descrive i comportamenti utili da tenere in determinate situazioni al fine di limitare il verificarsi di alcune tipologie di reato.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -