Modena: cittadina modella restituisce bici del Comune

Modena: cittadina modella restituisce bici del Comune

MODENA - Trova una bici gialla, si incuriosisce e legge scritto sul telaio "C'Entro in bici". Capisce così che si tratta di un mezzo del servizio pubblico del Comune di Modena, decide di chiamare i vigili e di custodirla per qualche giorno nel proprio cortile, sino al recupero degli operatori. E' successo nei giorni scorsi, quando Fulvia Ugetti, una cittadina residente a Montale, ha rinvenuto sulla via Nuova Estense una bicicletta del servizio comunale di noleggio gratuito dei velocipedi.


"Ho notato una bici appoggiata al muro di una recinzione, per due giorni è rimasta lì ferma" spiega Fulvia Ugetti. "Allora mi sono avvicinata e ho visto che aveva il cavetto metallico del lucchetto tagliato. Ho deciso quindi di chiamare la Polizia Municipale per segnalare il ritrovamento e, con il consenso dell'operatore, ho portato la bicicletta in cortile, per evitare che chi l'aveva lasciata la potesse nuovamente portare via".


La bici era stata prelevata dalla rastrelliera di via Scudari da un cittadino iscritto al servizio, e rubata da ignoti dopo poco nonostante fosse chiusa con il lucchetto in dotazione. Il furto del mezzo era stato regolarmente denunciato, la bici è ora stata recuperata e rimessa in servizio.
In cinque anni, su 224 biciclette, sono stati una decina i furti registrati, nettamente al di sotto delle statistiche dei furti per le bici private, che viaggiano sull'8-10% annuo. Ciò dipende dalla particolarità delle bici gialle, che le rende difficilmente commercializzabili nella rete della ricettazione. Erano già stati precedentemente recuperati altri velocipedi del Comune abbandonati o rubati, ma è la prima volta che un cittadino recupera il mezzo, lo conserva in casa e contatta l'Amministrazione per restituirlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Per questa ragione il Comune di Modena ha inviato alla protagonista del ritrovamento una lettera: "Nel ringraziarla per la sua fattiva collaborazione, desidero esprimere l'apprezzamento per il Suo gesto - si legge nella lettera firmata dal sindaco Giorgio Pighi - che denota un encomiabile senso civico ed un elevato rispetto verso la res pubblica, qualità oggi non sempre diffuse nel modo che sarebbe auspicabile". Il Comune ha, inoltre, deciso di mettere a disposizione gratuitamente per la signora Ugetti ed eventualmente per i suoi familiari, i kit "BiciSicura", con cui targare le biciclette per proteggerle dai furti.  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -