Modena: guide in arabo per commercianti, per Leoni (PdL) "uno spreco multiculturale"

Modena: guide in arabo per commercianti, per Leoni (PdL) "uno spreco multiculturale"

MODENA - "Dopo gli annunci di lavoro del centro per l'impiego scritti in arabo, dopo l'utilizzo dell'arabo come seconda lingua insieme all'inglese all'interno degli ospedali e della guide sanitarie, ora la giunta Pighi si inventa anche la guida in arabo per gli immigrati che vogliono aprire una attività commerciale, pur non sapendo l'italiano. La conoscenza e l'utilizzo della lingua italiana dovrebbe essere una condizione minima per aprire dei negozi. Invece per la Giunta Pighi  la vera integrazione  degli stranieri che passa dalla conoscenza dell'italiano non conta. L'importante è andare avanti con l'ennesima iniziativa figlia di un multiculturalismo fallimentare".

 

Lo ha affermato il Consigliere regionale del PDL, Andrea Leoni, Capogruppo in Consiglio comunale a Modena nel merito dell'iniziativa annunciata dall'Assessore al commercio del Comune di Modena, di pubblicare una guida per in lingua per gli esercenti stranieri.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Pensavamo che l'elevato tasso di illegalità, i problemi di igiene e di ordine pubblico connessi all'attività dei tanti negozi etnici e dei phone center presenti in città, avesse aperto gli occhi alla giunta Pighi. Invece si fa finta di niente. L'Amministrazione di sinistra ‘chiude un occhio' e prosegue con la politica multiculturale, continuando a creare ghetti etnici anziché contribuire alla reale integrazione. Nella città dove la proliferazione incontrollata delle attività gestite da extracomunitari ha trasformato in peggio interi quartieri, e dove i cittadini pagano tasse locali da record, il Sindaco Pighi ha la faccia tosta di spendere soldi per stampare guide in arabo per i commercianti. L'unica cosa che per noi deve essere privilegiata, su tutto, è la lingua italiana, la cui conoscenza è necessaria per lavorare e vivere nella nostra società"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -