Modena: i castelli modenesi sbarcano sul web

Modena: i castelli modenesi sbarcano sul web

MODENA - E' dedicato ai venti castelli e rocche più interessanti del territorio modenese, dalla Bassa, all'Appennino,  il sito www.castellomodenesi.it, da pochi giorni in rete.  

 

Quali sono le iniziative in programma nel fine settimana nella rocca di Vignola o a palazzo Pio di Carpi ? Quali mostre si possono visitare nel complesso castellano dei Pico a Mirandola o nel maniero di Montecuccoli a Pavullo nel Frignano? E che iniziative propongono per i più piccoli il castello di Spezzano o quello di Finale Emilia? E inoltre, quali sono gli aspetti più interessanti per la visita alla rocca di Sestola o a quella di Montese ? E cosa si apprende al Museo della Resistenza nella rocca di Montefiorino o in quello multimediale nel castello di Formigine ?

 

Navigando il sito, realizzato da Comunica, cooperativa di giornalisti modenesi attiva da anni nel settore della comunicazione turistica e culturale, si scoprono le notizie principali che riguardano le antiche dimore delle signorie modenesi e le principali iniziative che si svolgono ancor oggi sul sempre affascinante palcoscenico delle rocche dei manieri sparsi dall'Appennino alla Bassa modenese.

 

I castelli presentati sul sito, di proprietà pubblica e privata, sono quelli di Carpi, Finale Emilia, Formigine, Guiglia, Levizzano Rangone, Mirandola, Monfestino, Montecuccolo, Montefiorino, Montegibbio, Montese, Panzano, Pompeano, Roccapelago, San Felice sul Panaro, Sestola, Soliera, Spezzano, Spilamberto e Vignola.  Ad ogni castello è dedicata una scheda, nella quale, oltre alla storia, sono riportati gli orari di apertura  ed una ricca galleria fotografica.

La home page del sito consente di accedere alla descrizione dei singoli castelli. Al percorso di visita, si affiancano le notizie sulle altre emergenze, che ogni singola realtà cresciuta attorno al castello (città, paese o borgo) offre a visitatori e turisti. Una sezione è quindi dedicata agli appuntamenti sul territorio che, spesso, vedono protagoniste proprio le rocche e i castelli, da secoli fulcro di organizzazione sociale, politica ed economica della provincia modenese.

 

Alle sezioni "Musei tra le mura" e "Arte a corte" si affiancano anche le voci sulle leggende che, da sempre , accompagnano la storia di rocche e manieri, una sezione sui principali personaggi, che hanno vissuto nei castelli e sui casati di appartenenza. Senza dimenticare, soprattutto per chi giunge in questo territorio da  altre parte d'Italia, l'illustrazione delle tante prelibatezze della cucina modenese.  A breve saranno on-line le possibilità di soggiorno , anche solo per un week end, nell'ospitale territorio modenese.

Completa il sito www.castellimodenesi.it  una sezione sulle vie storiche che attraversano la provincia modenese, dalla pianura verso i valichi appenninici, e l'indicazione delle pubblicazioni su rocche e castelli.

Infine, gli utenti, possono interagire con la redazione del sito inviando le foto scattate durante le esplorazioni tra torri, merli, ponti levatoi e segrete e le impressioni sulla visita nei castelli del circuito.

 

Il portale è, dunque, pensato per un turista con interessi culturali, attento alla storia degli antichi centri di potere nel territorio modenese, ai musei che essi racchiudono e alle opere d'arte che custodiscono. Tuttavia, è anche rivolto alle famiglie in gita domenicale o alla scoperta di tesori e bellezze, spesso non adeguatamente conosciute ed apprezzate.

 "Abbiamo notato che, da un po' di tempo, quando si parla di valorizzazione turistica del territorio modenese - affermano gli ideatori del portale - i castelli sono una costante. Finora, tuttavia, mancava uno strumento che, sul web, descrivesse la ricchezza e la suggestione di queste antiche e importanti testimonianze storiche del passato. Con il sito che abbiamo realizzato ci siamo riproposti di colmare questo vuoto con la speranza che , anche grazie ai suggerimenti, che giungeranno dai naviganti, questo spazio telematico possa crescere e diventare sempre più un riferimento per chi intende viaggiare nella storia, o, semplicemente, abbandonarsi alle emozioni, che la scoperta di un antico castello sa regalare".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -