Modena: jazz, arriva Scott Henderson al 'Baluardo'

Modena: jazz, arriva Scott Henderson al 'Baluardo'

MODENA - Grande attesa per il penultimo concerto del "Modena Jazz Festival": domani 9 luglio, a partire dalle 21.30, nell'arena estiva del Baluardo si esibirà infatti Scott Henderson con la sua chitarra. Uno strumento, quello del musicista americano, che da sempre si presta per fare blues e jazz, e che nella serata di domani ha permesso di dare vita a una nuova collaborazione, quella tra gli organizzatori del "Modena Jazz Festival" e del Festival Chitarristico Internazionale "Arte a 6 corde".


Il concerto della Scott Henderson blues band, oltre a rientrare nel cartellone di appuntamenti della manifestazione organizzata dal Baluardo della cittadella e dal Modena Jazz Club, sarà un'anteprima di "Arte a 6 corde", la rassegna musicale che inaugurerà ufficialmente la sua quinta edizione a metà luglio. Appuntamento imperdibile quindi quello con Scott Henderson, uno dei bluesman più amati al mondo.


Nato nel 1954 in Florida, inizia a suonare la chitarra all'età di dodici anni e cresce in bilico tra il jazz, da cui ha assimilato la tecnica e il gusto, e il blues, da cui trae la sua inesauribile energia e potenza, prendendo esempio e ispirazione da maestri dello strumento come B.B. King, Jimmy Page e Ritchie Blackmore. Intraprende poi prestigiose collaborazioni, quali quelle con l'Elektric Band di Chick Corea e il Joe Zawinul Syndicate, mentre nel 1985 fonda i Tribal Tech, con cui incide dieci album apprezzati dalla critica.


Nel 1994 Henderson cambia rotta: collabora con la leggendaria vocalist Thelma Houston e comincia a dedicarsi prettamente al blues. La poliedricità di questo musicista è confermata anche da "Well to the Bone", cd inciso nel 2002, dove oltre al blues non mancano omaggi al rock '60-'70 e al jazz. Nel 1991 è stato eletto da "Guitar World" come il chitarrista jazz n. 1 al mondo e nel gennaio del 1992 è stato nominato n. 1 da "Jazz Guitarist" nella selezione annuale dei lettori.
Alla guida della sua Blues Band, Henderson predilige una tecnica strumentale a metà strada tra quella dei compianti guitar-heroes Steve Ray Vaughan e Jimi Hendrix, forzando spesso su pedali e distorsori. Il gruppo, completato dal batterista Alan Hertz e dal bassista John Humphrey, interseca i piani su cui si muovono jazz e blues in un composto micidiale e travolgente, evidenziando così la facilità dell'artista nel destreggiarsi con spontaneità ed efficacia tra espressioni più tecniche e altre maggiormente ruvide.

"Arte a 6 corde" è il Festival Chitarristico Internazionale diretto dal maestro Andrea Candeli che giunge quest'anno alla sua quinta edizione, rivelando una dimensione di grande partecipazione e successo, confermata dalla brillante riuscita delle precedenti esperienze. Il Festival infatti ha saputo interessare e coinvolgere un ampio pubblico di chitarristi e di semplici appassionati, attraverso una nuova chiave di lettura del mondo delle sei corde che costituisce la premessa e l'elemento caratterizzante di questa iniziativa.

Scott Henderson blues band

Scott Henderson: chitarra
John Humphrey: basso elettrico
Alan Hertz: batteria

Mercoledì 9 luglio ore 21.30
ingresso 20 euro - ingresso soci Modena Jazz Club 17 euro


Il Baluardo della Cittadella è a Modena
Piazza Tien An Men
059/244309

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -