Modena: le figurine volano in Austria

Modena: le figurine volano in Austria

MODENA - "Una selezione della collezione del nostro Museo della Figurina sarà esposta a Linz in occasione delle celebrazioni della Capitale europea della Cultura 2009". Lo ha detto l'assessore alla Cultura del Comune di Modena Mario Lugli rispondendo in Consiglio comunale all'interpellanza presentata da Andrea Galli di An, dal titolo "Linz, Capitale Europea della Cultura 2009; cosa sta facendo il Comune di Modena, gemellato con Linz, per questa importante occasione? Di Raimondo Montecuccoli, illustre modenese morto a Linz, ricorre l'anno prossimo il Quattrocentesimo anniversario della nascita; non può essere un formidabile "ambasciatore" modenese?".


Andrea Galli ha affermato: "il meccanismo dei gemellaggi tra città è utilissimo per coinvolgere Amministrazioni e Cittadini e sviluppare, tra l'altro, maggiori correnti culturali e commerciali. Negli anni la città di Modena si è dotata di una rete di gemellaggi che, seppur positivi nelle intenzioni, paiono essere oggi più occasioni mancate che idee realizzate. La città di Linz, in Austria, gemellata con Modena, è stata nominata dall'Unione Europea "Capitale della Cultura 2009". La Provincia di Modena ha dato i natali a Raimondo Montecuccoli, generale che sconfisse i Turchi a Vienna nel 1664 impedendone l'ulteriore avanzata in Europa, come ricordato in una lapide commemorativa all'ingresso del Comune. Poiché di questo scrittore e uomo d'armi, nato a Modena e morto proprio a Linz, ricorre il prossimo anno il Quattrocentesimo anniversario, ci chiediamo se non sia il caso di ricordarlo e valorizzarlo in modo adeguato. È vero che la città di Modena, ad oggi, ha come unica iniziativa programmata la presenza di alcuni pannelli di figurine "Panini"? Se ci sono altre iniziative, vorremo conoscere gli atti che le documentano. Riteniamo infatti che sarebbe opportuno essere presenti a Linz non solo con le figurine Panini, ben poca cosa, ma con Raimondo Montecuccoli, e soprattutto anche con i consorzi delle eccellenze enogastronomiche del nostro territorio, con i motori e con tutto ciò che è più opportuno della nostra città fare conoscere".

 

L'assessore Lugli ha osservato: "come capitale europea della cultura, Linz sarà sicuramente al centro dell'attenzione europea. Modena desidera per l'occasione dare il senso della propria presenza permanente in quella città, come città gemellata. Abbiamo trovato una collocazione per una mostra che porrà a valore il patrimonio del Museo della Figurina. Inoltre, in questo contesto, vorremmo presentare a giornalisti, tour operator e le istituzioni della città di Linz altri elementi di eccellenza della nostra città: la musica, i motori e la gastronomia".
Mauro Manfredini (Lega Nord) ha aggiunto: "è fondamentale ricordare questo illustre modenese, che chiese di essere sepolto a Vienna, e si distinse come militare, scrittore e uomo politico. Sarebbe opportuno avere una delegazione qualificata composta da esponenti del Comune di Modena e rappresentanti del nostro tessuto economico e industriale. Ci si dovrebbe attivare per dedicare una mostra intera dedicata alla figura di Raimondo Montecuccoli, sulla falsariga di quanto fatto nella sua città natale, Pavullo".


Andrea Galli ha ribadito: "chiesi le dimissioni dell'assessore per la sua risposta sulla mostra di Covili. Per questa risposta non vorrò dimissioni, ma credo che lei sia stato colto, come si dice, a braghe calate, e non abbia preparato nulla in merito a questa importante iniziativa. Per quanto riguarda il Museo della Figurina, mi permetta di dire chissenefrega. Ho elencato 10 tra consorzi ed eccellenze che si potrebbero valorizzare e lei non ne ha ripresa nessuna. Lei è impreparato, avrebbe potuto fare bella figura invece ne ha fatta una pessima".
Mario Lugli ha replicato: "sembra un dialogo tra sordi. Comunque, questo è quello che noi faremo, e i consiglieri potranno verificare sul campo come funzioneranno le cose".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -