MODENA - Leoni (FI) critico su carenza ambulanze area nord

MODENA - Leoni (FI) critico su carenza ambulanze area nord

MODENA - Il caso, riportato dalla stampa, di una donna coinvolta in un incidente stradale avvenuto lunedì scorso a Concordia, che ha dovuto attendere per oltre 20 minuti, sdraiata ed immobilizzata sulla strada a seguito delle ferite riportate, prima di essere soccorsa da una ambulanza e trasportata al Pronto Soccorso di Mirandola, ha spinto Andrea Leoni a presentare un'interrogazione.


Il consigliere, nel denunciare la carenza di ambulanze nella zona nord della provincia modenese, giudica assolutamente necessario, alla luce dei fatti accaduti anche in passato, procedere al potenziamento numerico e funzionale dei mezzi di soccorso a disposizione per le emergenze nell'area in questione. E' grave e preoccupante che per soccorrere una donna in luogo distante 6 chilometri dal principale Pronto soccorso di Mirandola, l'unica ambulanza disponibile sia partita dalla sede della croce blu nel comune di Soliera, cioè da oltre 30 Km di distanza, rileva Leoni, facendo presente il rischio di complicazioni che a seguito della lunga attesa al freddo e delle ferite riportate potevano sopraggiungere a danno della signora coinvolta nell'incidente.


Rispondendo alle richieste di chiarimenti sull'accaduto, aggiunge il consigliere, l'Usl di Modena ha sostenuto che gli oltre 20 minuti di attesa risulterebbero compatibili con la situazione che ha visto coinvolta la signora e che la mancata disponibilità di un mezzo di soccorso nelle aree limitrofe al luogo dell'incidente sarebbe stata provocata dal contestuale impegno di ambulanze a disposizione nell'area nord della provincia di Modena in altre e diverse situazioni di emergenza. Leoni, pertanto, oltre a chiedere il giudizio della Giunta su quanto da lui segnalato, vuole sapere quante siano le ambulanze disponibili nell'area nord della provincia di Modena.


A suo parere, infatti, anche alla luce di questo increscioso episodio, quelle attualmente disponibili sono insufficienti, in rapporto alla popolazione residente, per garantire un servizio adeguato, nell'arco delle 24 ore. Leoni domanda inoltre se la mancata disponibilità di mezzi di pronto intervento sul territorio dell'area nord della provincia di Modena sia collegata al graduale smantellamento dei centri di pronto soccorso presso i presidi ospedalieri nel medesimo comprensorio. Infine, il consigliere, vuole sapere se la Giunta intenda intervenire per potenziare i mezzi di soccorso e di emergenza e , in caso affermativo, in che modo e con quali tempi.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -