Modena: mancanza posti letto nell'ospedale di Mirandola, interrogazione di Leoni (PdL)

Modena: mancanza posti letto nell'ospedale di Mirandola, interrogazione di Leoni (PdL)

MODENA - Prende spunto dal caso di un paziente che dopo ore di attesa trascorse presso il pronto soccorso dell'ospedale di Mirandola, in provincia di Modena, si sarebbe visto negare il ricovero a seguito della mancanza di posti letto nel reparto di Chirurgia, un'ulteriore interrogazione di Andrea Leoni (pdl-gdl), che ripropone il problema dei 'tagli' all'ospedale mirandolese, già segnalato in precedenti interrogazioni.

 

Il consigliere segnala che nel reparto di chirurgia, stando alle dichiarazioni dell'Assessore provinciale alla sanità di Modena Maurizio Guaitoli, confermate dal direttore dell'Ospedale, i posti letto sarebbero passati da 16 a 12 a fronte di un numero crescente dei pazienti passati dagli 833 del 2006 ai 976 del 2007. Recentemente, aggiunge, anche il reparto di Ortopedia è stato oggetto di numerosi tagli relativi agli spazi, al personale ed ai servizi erogati tra i quali la riduzione di 8 posti letto passati da 22 a 14, la riduzione del numero degli infermieri, delle sedute operatorie, passate da 7 alla settimana a 5, oltre che alla sottrazione al reparto stesso di una unità medica la cui sostituzione sarebbe stata garantita dalla dirigenza sanitaria ma che dopo 16 mesi non sarebbe ancora avvenuta. Secondo Leoni, con la netta riduzione degli organici, delle strutture e delle prestazioni erogate dai reparti in questione, c'è il rischio reale che non si possano mantenere gli standard di produttività e di servizio sia dei reparti di ortopedia e traumatologia, sia dell'intera area chirurgica dell'ospedale.

 

 

Il consigliere, pertanto, vuole sapere le ragioni che hanno portato alla riduzione dei posti letto e domanda se tale continua riduzione nei reparti di ortopedia e chirurgia, e conseguentemente dei servizi erogati dall'ospedale, sia funzionale al graduale smantellamento dei reparti o, più in generale, ad un progetto di riconversione funzionale dell'ospedale nel suo complesso. Leoni, infine, chiede se l'Azienda sanitaria sia intenzionata a garantire nuovamente in futuro gli standard di qualità e di servizio previsti, anche attraverso un aumento dei posti letto oltre che del personale in servizio e, in caso affermativo, con quali modalità e tempi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -