Modena: manodopera clandestina, 6 arresti e 15 denunce

Modena: manodopera clandestina, 6 arresti e 15 denunce

Modena: manodopera clandestina, 6 arresti e 15 denunce

MODENA - Sei arresti e quindici denunce. E' il bilancio di due operazione svolte dai Carabinieri di Carpi nella Bassa Modenese. Nel mirino degli uomini dell'Arma sono finiti due capannoni gestiti da cinesi a Finale Emilia e a Cavezzo. Si tratta nella fattispecie di un laboratorio tessile e di un'azienda specializzata nella lavorazione del pellame.

 

A Finale Emilia sono stati identificati undici clandestini, uno dei quali inottemperante ad un decreto di espulsione. Per questo motivo è stato arrestato per violazione della legge in materia di immigrazione ‘Bossi - Fini'.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Cavezzo è finito in manette il figlio del titolare dell'azienda per sfruttamento di manodopera irregolare. Nel capannone sono stati individuati sei lavoratori impiegati in nero e che vivevano e mangiavano nei locali della ditta in condizioni precarie. Quattro di questi sono finiti in manette per violazione della legge ‘Bossi-Fini'. A quanto pare gli articoli venivano commissionati da un noto marchio internazionale. Sono in corso accertamenti. Nel frattempo l'Ispettorato del Lavoro ha deciso di sospendere l'attività.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -